Mo te lo cucino a papà: soufflé al cioccolato
e panna fresca

di Francesco Uccello 

Francesco ha deciso di accontentare i suoi figli con qualcosa di goloso da mangiare per colazione. Ecco la ricetta a base di cioccolato consigliata da Pasquale Palamaro, chef del ristorante Indaco dell'Hotel Regina Isabella di Ischia

Francesco Uccello

Francesco Uccello

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

«Papà, però per noi non cucini mai».
«Avete ragione. E che cosa vorreste?»
«Io una cosa al cioccolato».
«E pure io».
«Adesso chiamo Pasquale e mi faccio suggerire una bella cosa da preparare per colazione, che dite?»
«Sììììììì».

«Pasquale questa settimana abbiamo una richiesta precisa: una cosa buona e bella per i più piccoli».
«Bene, finalmente. Speravo me la chiedessi».
«E che cosa gli posso preparare?»
«Direi un soufflé al cioccolato e panna fresca».
«Sempre cose facili vero?»
«Senti a me, se fai questo dolce sarai il re della casa».
«Allora ci provo».
«Prendi 200 gr di cioccolato al 70% e 100 gr di burro e sciogli tutto a bagnomaria».
«Devo fare quella cosa che si scioglie con l'acqua, giusto?»
«Sì, ma non lo devi immergere nell'acqua mi raccomando».
«Tranquillo, fino a qui ci arrivo».
«Poi in una bastardella metti 5 uova, 150 gr di zucchero e un pizzico di sale».
«Dimmi che stai scherzando. Va bè che si tratta di bambini, ma bastardelli…»
«Ma che hai capito! È un recipiente di acciaio inox particolarmente adatto a preparare creme e salse».
«Aaaaaa e parla fondente».
«In ogni caso comincia a montare il tutto con un frullatore fino a che le uova non risultino schiumose. Una volta che sono montate aggiungi il cioccolato sciolto e 50 gr di farina 00 a pioggia».
«E come fa a piovere farina?»
«Con la tua maniiiina lascia cadere la farina poco alla volta per non creare grumi».
«Ce la posso fare».
«Ti devi procurare 4 tazze di porcellana di media grandezza e spalmare all'interno, col dito, un velo di burro. Poi cospargi con dello zucchero in modo da creare una crosta».
«Ho capito così l'impasto del soufflé non si attacca alle tazze».
«Vedi che sei quasi chef quando vuoi?»
«Ma poi come lo beviamo?»
«Ma che beeeere. Mamma mia altro che chef. Il tutto va messo nel forno a 180°per 13 minuti».
«Nel frattempo che faccio?»
«Monta la panna fresca per aggiungerla dopo quando servirai il soufflé».
«Speriamo di servire»
«Tranquillo che di un papà che serve ce n'è sempre bisogno».
«Scusa Pasquale, ma tu mi suggerisci sempre un vino, questa volta che beviamo?»
«Un bel bicchiere di latte e via».
«Mi pare giusto. Ora però mi tocca trovare un sommelier del latte».

Leggi anche:

>> Mo te lo cucino a papà: candele con ricotta, alici e pomodorini

>> Mo te lo cucino a papà: branzino alla pizzaiola su schiacciata di patate al timo limoncino

>> Mo te lo cucino a papà: spaghettoni senza glutine con tartufi di mare e peperoncini verdi

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime


Iscriviti alla NEWSLETTER DI CUCINA inserendo il tuo indirizzo email