Menu nel segno dell'Acquario

di Cristina Orlandi 

Una serata per festeggiare i nati sotto il segno più anticonformista, sicuro di se e innovativo tra i segni dello Zodiaco

Cristina Orlandi

Cristina Orlandi

Food EditorScopri di piùLeggi tutti


Foto: Corbis

Foto: Corbis

Una serata per festeggiare i nati sotto il segno più anticonformista, sicuro di se e innovativo tra i segni dello Zodiaco. Ecco un'idea per una cena che prende spunto dalle caratteristiche del segno e dai rappresentati illustri nati dal 21 gennaio al 19 febbraio!

Analizzando il segno, la pietra che lo rappresenta, lo zaffiro, e il colore che lo caratterizza, il blu, ci tuffiamo nelle acque del mare e prepariamo un menu a base esclusivamente di pesce.

Per incominciare un tripudio di antipasti: delle alici marinate, dei cannoli con baccalà mantecato e un tortino di gamberetti servito con un tramezzino al salmone.

Come primo piatto, tenendo sempre a mente l'insegnamento di Virginia Wolf, celebre rappresentante del segno, "non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si è mangiato bene", serviamo un risotto alla crema di scampi, oppure delle conchiglie al ragù di pesce, piatto più semplice ma altrettanto appetitoso.

Poi, nuotando ventimila leghe sotto i mari, per seguire la fantasia di un illustre nato nel segno, Jules Verne, peschiamo un'orata e la presentiamo in crosta di sale, accompagnata da patate glassate.

Terminiamo con delle dolci note in onore di Wolfgang Amadeus Mozart, eclettico e meraviglioso compositore dell'Acquario, e serviamo la viennese sacher torte.

 

>> Astri e Alimentazione



Iscriviti alla NEWSLETTER DI CUCINA inserendo il tuo indirizzo email