Fragole, la seduzione
del palato

di Cristina Orlandi 

Rosse, profumate, succose, dolci. Buone servite al naturale, se aggiunte al gelato diventano un dessert semplice e veloce. Unendole poi ad altri ingredienti si otterranno piatti deliziosi! Ecco 9 ricette (e una news) tutte da assaporare

Cristina Orlandi

Cristina Orlandi

Food EditorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Il nostro paese conosce tantissime varietà di fragole, tutte con caratteristiche uniche che le rendono assolutamente speciali. Tra queste le fragole di Tortona (Alessandria), rappresentano un fiore all'occhiello della nostra produzione agro-alimentare.

Le fargole di Tortona hanno forma rotondeggiante e sono molto piccine, poco più grandi di un lampone. Sono di colore rosso scuro con un interno bianco e venature rosse. Hanno un sapore dolce e delicato e un profumo caratteristico di moscato.

La raccolta di questi piccoli frutti, eseguita rigorosamente manualmente, si concentra tra la seconda decade di maggio e la prima di giugno e dura dai 15 ai 20 giorni. Il consumo di queste fragole è consigliabile che avvenga non oltre le 48 ore successive alla raccolta.

La coltivazione della fragola di Tortona è iniziata circa un secolo fa, è stata interrotta durante la seconda guerra mondiale ed è ripresa alla fine degli anni '90. Attualmente sono nove le aziende associate al Consorzio di Valorizzazione e Tutela della Fragola Profumata di Tortona, per una produzione di circa 36 quintali. Dal 2000 è uno dei Presidì Slow Food.

Queste piccole perle rosse si gustano tradizionalmente con zucchero e Barbera.


Iscriviti alla NEWSLETTER DI CUCINA inserendo il tuo indirizzo email