Psiche

Come superare gli attacchi di panico

In certe situazioni è normale avere paura. Ma che fare quando l'angoscia ti assale mentre stai tranquillamente facendo la spesa al supermercato? Leonardo Alloro, psicoterapeuta e autore di Panico (Aliberti editore), spiega con estrema chiarezza e semplicità come superare la crisi.

RISULTATI
 
Elisa 49 mesi fa

Sono 4 anni che soffro di attacchi di panico, nn esco mai se nn accompagnata da mia madre, e con lei tutto bene.... Ma quando sono sola e' un casino, mi sento una deficiente che nn riesce a reagire.... Sono sempre stata una persona molto forte e adesso guardandomi.... Sono pietosa!!! Sono in terapia da 4 anni ed il mio psicoterapeuta dice che sono forte e ne uscirò.... Non ci credo più!!!!

ivana 52 mesi fa

Ciao, ho sofferto di attacchi di panico a 26 anni (ora ne ho 41) e li ho superati andando in analisi e continuando a lottare (predevo la metropolitana attaccata alla porta con i fiori di bach in una mano e la bottiglia dell'acqua dall'altra) ma ne sono uscita brillantemente credo proprio perchè anche con la testa vuota o con la tachicardia a 1000 ho cercato di non modificare, per quanto potessi, la mia vita. In momenti critici sono ricomparsi, in forma lieve, ma ho cercato di non far prendere il sopravvento, alcune volte con qualche difficoltà. Ha ragione chi dice "non si può comprendere se non si provano" perchè sono davvero paralizzanti. E' importante comunque non fermarsi e chiedere aiuto.

silvia 53 mesi fa

Credo che non ci sia terapia per gli attacchi di panico l'unico modo per superarli è NON FARE LE COSE DA SOLI perchè fare la spesa da soli vai con un'amica/o e falla con lei al cinema da sola? Perchè? Vai col tuo ragazzo o con un'amica in vacanza pure così risparmi soldi in psicofarmaci no? Chissà perchè gli attacchi di panico vengono sempre alle persone quando sono sole il trucco è NON stare soli

Gabriele 63 mesi fa

quando mi trovavo al lavoro. Mancanza di repiro, tachicardia, le gambe non riuscivano a sorreggermi, la testa vuota, difficoltà a respirare e a parlare. Mi sono rinchiuso in bagno per circa 1 ora. Un mio collega è entrato per verificare le mie condizioni e quando glio ho detto quello che mi stava accadendo ho iniziato a piangere come un bambino. Che brutta sensazione. Solamente chi ci è passato può capire. Dopo essermi "ripreso", sono stato tutto il giorno con la testa ovattata. Mi sentivo stupido, come se avessi assunto delle droghe che avessero alterato la mia condizione psico-fisica. In settimana riandò dal medico per farmi prescrivere nuovamente una cura. Ora ho paura persino di uscire di casa questo fine settimana. Sarei dovuto andare in un centro commerciale, ma non so se sarò in grado..

Gabriele 63 mesi fa

Ciao. Ho sofferto per la prima volta di attacchi di panico all'età di 22 anni. La causa scatenante è stata la separazione da una persona alla quale tenevo molto. All'inizio non avevo neanche capito cosa mi stesse succedendo, quando un bel giorno scopro di non avere più la forza di stare in piedi o di uscire di casa. Così mia sorella mi accompagnò dal medico curante il quale dopo una prima diagnosi (praticamente mi chiese se avevo avuto dei problemi in quel periodo ed io di rimando scoppiai in lacrime!) mi diede una cura a base di ansiolin e delle punture di cui non ricordo il nome. In pochissimi mesi riuscii a riprendermi quasi del tutto. Il quasi purtroppo è d'obbligo in quanto sporadicamente mi accadevano delle ricadute, ma fortunatamente in forma molto più lieve rispetto alle precedenti. A distanza di parecchi anni (ora ne ho 37) mi stanno accadendo delle situazioni particolari che mi portano nuovamente ad accusare i tanto temuti attacchi di panico. L'ultimo proprio oggi

simona 65 mesi fa

Io soffro di attacchi di panco da 16 anni ed ho solo 34 anni..ho fatto delle terapie anche farmacologiche e mi hanno aiutato almeno per un pò,,continuo a sofftire di DAP ma non voglio mollare perchè le nostre sono paure immotivate,noi abbiamo il dovere di lottare per noi e poi per chi ci sta vicino.ho imparato che non è facile neanche per chi ci ama vederci soffrire ed essere totalemte impotenti..adesso sto attarversando una fase critica ma devo riuscire a superarla..sono in terapia e anche se ci sono momenti in cui vorrei mollare mi faccio coraggio..mi aiuto con il respiro e cerco di allontanare i pensieri negativi..speriamo di farcela

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).