Psiche

Come imparare a vivere con lentezza

Bruno Contigiani era capo ufficio stampa di una grossa multinazionale, stressato come ogni buon manager che si rispetti e come tanti si sentono più o meno costantemente. La differenza, sostanziale, è che a un certo punto (era il lontano 1999) lui ha deciso di fare ciò che molti dichiarano di desiderare, ma che alla fine resta un "vorrei ma non posso".
Contigiani ha infatti deciso che cambiare si poteva, e che voleva ricominciare a vivere con lentezza. L'associazione che è nata nel tempo si chiama proprio Vivere con lentezza e da quattro anni promuove in primavera le Giornate Mondiali della lentezza e altre iniziative. Il suo fondatore ha scritto anche due libri: Vivere con lentezza (Orme Ed. 2008) e Chi va piano ( Rizzoli Ed. 2010), dedicato alle piccole alchimie dei grandi sentimenti. Ecco, le sue regole imprescindibili.

RISULTATI
 
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).