Psiche

Lavoro, come vincere la sindrome del criceto

L'ansia di svolgere lo stesso lavoro in tempi sempre più stretti e senza che, a chiedere di mettere il turbo, sia il capo: sì, succede. Ecco come mai e cosa fare per assestarsi su un ritmo più opportuno per sé e per la stessa qualità del proprio operato: a fornirci spiegazioni e suggerimenti è la psicologa del lavoro Emanuela Fattorini.

RISULTATI
 
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).