Sesso e amore

Come comportarsi se lui non vuole un figlio

La scelta di avere o meno un bambino può essere un grave motivo di divergenza all'interno della coppia. La psicoterapeuta Maria Cristina Koch ci spiega come riuscire ad affrontare serenamente il problema, capire che cosa si nasconde dietro al suo rifiuto ed, eventualmente, individuare uno spiraglio…

RISULTATI
 
eva 41 mesi fa

io invece ho quarant'anni e una figlia di diciannove. Ho conosciuto mio marito quando mia figlia aveva nove anni, per lui è stata più che una figlia naturale. Un tempo volevo un figlio con lui ma adesso non più, lo amo infinitamente ma ho paura, di un sacco di cose... una zingara mi disse che mi sarebbe morto un bambino ancora piccolo e io mi sono lasciata sopraffare. Adesso mi sono convinta che è meglio così, che sto cercando di aprire un'attività e un bebè per me sarebbe una complicazione, è tremendo lo so... ma io sono convinta che lui ora desideri un figlio solo per dimostrarmi che un figlio suo sarebbe perfetto e mia figlia no!

viola 42 mesi fa

ciao, ho quasi 30 anni e mio marito ne ha quasi 29...stiamo insieme da 11 anni (10 di fidanzamento con 9 di convivenza e 1 di matrimonio)...è da anni che voglio avere un figlio ma non sono ancora riuscita a convincerlo. Ho impiegato 9 anni per arrivare finalmente al matrimonio ed ora che siamo sposati sento che è arrivato il momento di iniziare a provare ad avere un bambino. Mio marito dice che lo vuole ma più avanti..che non sa dirmi quando e che potrebbe essere tra 6 mesi come anni perché è una cosa che non si programma. Sinceramente questo suo comportamento mi fa soffrire perché vede quanto soffro e come divento triste tutte le volte che vedo donne in dolce attesa o bimbi piccoli. Inizio seriamente a pensare che lui stia bene così e non ne voglia...per me sarebbe un colpo basso. è troppo il desiderio di diventare madre

Francesca 42 mesi fa

Dopo 20 anni e 10 di convivenza ho compiuto ieri 39 anni a non ce l'ho ancora fatta a convincerlo. Nel 2005 mi ha convinta ad abortire dicendomi che eravamo precari senza soldi ed è stato l'errore più grave che potessi commettere. Mi diceva "avremo tempo x un figlio" ed ora ho capito che mentiva. Non lo vuole, ma dice di amarmi. La mia sofferenza è così profonda che non sono in grado di spiegarla.

Nina 44 mesi fa

Ho sempre desiderato una famiglia mia. tutte le scelte compiute nella mia vita giravano attorno al sogno di creare una famiglia, il lavoro, risparmiare per mettere su casa... sono stata fidanzata 10 anni di cui due di convivenza , lui conosceva bene i miei sogni , gliene parlavo sempre a cuore aperto , lui annuiva e credevo fosse d'accordo, sembrava amarmi , ma rimandava in continuazione la mia proposta di cercare un figlio, mi chiedeva un anno , poi altri 6 mesi e poi ancora di aspettar dopo l'estate, alla fine mi ha detto si , sono rimasta incinta, ma purtroppo ho avuto un aborto spontaneo e lui si è sentito felice, come se il destino avesse deciso per lui e su due piedi mi ha lasciata dopo soli 10 giorni che ero uscita dall'ospedale. che uomo si comporta così?? dopo 3 anni ho conosciuto il mio attuale compagno più giovane di 5 anni e padre di una bimba di 8 anni ,conviviamo da 2 anni ..io ho accettato sua figlia con il cuore.lui non ha ancora accettato l'idea di un figlio nostro :

DANIELA 47 mesi fa

Ciao a tutti, sono disperata ho 40 anni e un figlio di 10,dopo aver avuto il mostro tesoro ho espresso subito il desideri di averne un altro. I primi anni mio marito mi diceva aspetta vediamo, preciso che si lavorava entrambi, con vediamo sono passati gli anni io ho perso il lavoro ma qualcosa faccio sempre non fisso e non sempre in regola, ma lui resta fermo su vediamo, ho provato ad andare in terapia pensando di essermi fissata che potevo essere completa così. Ma quando vedo che giornalmente ho un malessere ,e se mi capita di fare la baby sitter e con me c’è mio figlio mi sento appagata .capisco che non è una fissazione, cosa devo fare io lo amo ma…..

Giuditta 48 mesi fa

Salve, sono una redattrice di RAI 1. Sto cercando storie di donne che non hanno avuto figli a causa del compagno/marito che non ne ha voluti. Spero che qualcuna di voi abbia voglia di fare due chiacchiere con me, senza impegno, solo per capire la storia e spiegare come intendiamo affrontare l'argomento. Potete contattarmi scrivendomi all'indirizzo giudittamartucci@gmail.com, scrivendo il proprio numero di telefono nel messaggio. Grazie, a presto Giuditta

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).