McCurry: a Sud-Est dell'anima

13 gennaio 2010 

(Steve McCurry, Boy in Mid-Flight, Jodhpur, India, 2007. Copyright Steve McCurry)

La sua foto più famosa ritrae una bambina afgana dagli occhi verdissimi. Dalle pagine del National Geographic al mondo il reportage fotografico di Steve McCurry ha raccontato attraverso gli occhi di Sharbat Gula (questo il nome della bambina ritratta) un conflitto.

Ma McCurry, americano di Philadelphia, classe 1950, ha molto da raccontare e la mostra di Milano a Palazzo della Ragione, che presenta 240 immagini (è la più grande mai organizzata al mondo) permette, fino al 31 gennaio, di respirare la sua anima sensibile e il suo sguardo delicato e partecipe alla diversità dell'uomo e alla varietà dell'universo.

McCurry, Sud-Est è "un viaggio nell'umanità", come lo descrive l'ideatrice e curatrice Tanja Solci, per chi si avventura nella giungla di questi capolavori grazie a un sapiente allestimento che catapulta dall'altra parte del mondo.

Sì, perché di questo si tratta, un incontro emotivo con l'altro fra fasci di luce che segnano il cammino, chiaroscuri e grandi foto, tutte a colori vividi, sospese dall'alto, come sospeso rimane il giudizio di chi le ha scattate: lo sguardo di McCurry è quello di chi osserva senza applicare etichette.

E così può fare il visitatore, che si trova faccia a faccia con i protagonisti degli scatti in un'intimità spazio-temporale che raramente si riesce ad ottenere in mostre così corpose.

Sei le sezioni della mostra, ma nessuna divisione netta a distrarre o forzare il percorso espositivo, che descrivono la varietà delle tematiche affrontate: portraits, i ritratti; silence and travel, scenari di silenzio scoperti in viaggio; war, dall'11 settembre alle guerre nel mondo;  joy and life, il ritorno alla gioia, ai sorrisi, alla vita dopo il dolore di un conflitto; children, lo sfruttamento dei bambini;  beauty, dove troviamo lo scatto della bimba afgana.

Info in pillole

Cosa: Steve McCurry, 1980-2009 - Sud-Est, retrospettiva fotografica
Dove: Milano, Palazzo della Ragione, Piazza Dei Mercanti 1
Quando: fino al 31 gennaio, da martedì a domenica 9.30-19.30; giovedì 9.30-22.30; lunedì 14.30-19.30

Ingresso: 8 euro intero, 6,50 euro ridotto under 18 e over 65

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).