Fellini val ben un viaggio (a Torino)

19 gennaio 2010 
PHOTO ARTURO ZAVATTINI -

Erano gli anni della Dolce Vita. Quelli raccontati da Fellini. Quelli romani, morbidi e felici, avvolti da una poesia che solo lui sapeva raccontare.

A 50 anni dalla prima de La Dolce Vita, tenutasi a Milano il 5 febbraio 1960 (e accompagnata da forti polemiche), il Museo Nazionale del Cinema di Torino festeggia con un'antologica fotografica dedicata al film e agli anni '50 italiani.

160 le foto di grande formato in mostra divise fra 140 istantanee di uno dei paparazzi protagonisti di allora, Marcello Geppetti, raramente esposte al pubblico fino ad ora perché pubblicate da riviste straniere e 28 scatti che ritraggono i momenti di pausa sul set de "La Dolce Vita" di Arturo Zavattini, operatore alla macchina del film. Anche queste, immagini quasi del tutto inedite: Zavattini ha pensato bene di tenerle "nascoste" fino ad oggi nel suo archivio privato.

E così ci si sorprende ancora, dopo tutti questi anni, a guardare frammenti sconosciuti e insospettati offerti da due punti di vista completamente diversi: da una parte il giornalista e il fotografo che bazzica i locali di Via Veneto fra star e VIP, dall'altra il regista e direttore di fotografia che con rispetto e un po' di timore curiosa nei camerini e nelle pause caffè.

C'è tanto, molto che si può ricostruire da queste foto da non perdere: storie non dette, attimi speciali o semplicemente il quotidiano in una vita che a noi poveri mortali non era mai sembrata reale. Un film nel film, insomma, che vale davvero la pena vedere, a costo di farsi un viaggio a Torino.

Info in pillole

Cosa: Gli anni della Dolce Vita - Fotografie di Marcello Geppetti e Arturo Zavattini
Dove: Torino, Museo Nazionale del Cinema, Mole Antonelliana
Quando: fino al 21 marzo, da martedì a venerdì E domenica 9.00-20.00, sabato 9.00-23.00, lunedì chiuso
Ingressi: intero € 7,00
ridotto € 5,00

Info: www.museonazionaledelcinema.it

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).