Opera 2009: artisti emergenti in mostra a Milano

20 gennaio 2010 
<p>Opera 2009: artisti emergenti in mostra a Milano</p>

Sono stati scelti dalla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia per mettere a frutto nell'arco di un anno gli spazi dei dodici atelier (con sede nel suggestivo chiostro dei Santi Cosma e Damiano sull'isola della Giudecca e nella cornice di Palazzo Carminati a San Stae) che, da più di cent'anni, la Fondazione assegna ai giovani artisti contemporanei più meritevoli. Il loro compito: pensare, fare, disfare, ricostruire l'arte.

Dopo aver plasmato i loro credo artistici ed essersi immersi nel processo di creazione individuale che gestire un proprio studio comporta, gli artisti si sono trovati impegnati in una serie di appuntamenti che ha stimolato ulteriormente la loro motivazione e creatività: Open Studios, eventi aperti al pubblico, incontri con curatori e professionisti del campo, collaborazioni con Istituti italiani e internazionali.

Oggi il risultato dei loro sforzi creativi è in mostra con Opera 2009 a Viafarini DOCVA alla Fabbrica del Vapore di Milano. 10 giovani artisti e due gruppi hanno utilizzato diversi media per esprimere il loro percorso artistico di crescita: scultura, bozze, fotografie, installazioni, performance. Unico limite: i confini della loro fantasia.

Scopo della Fondazione è coltivare esperienze artistiche in territorio locale arricchendole di contenuti internazionali di qualità: ecco perché la scelta di Milano e di questo spazio espositivo che  sfida i nuovi talenti a prove sempre più difficili e allo stesso tempo stimolanti.

Info in pillole:

Cosa:
Opera 2009, collettiva di artisti contemporanei
Dove: Milano, Viafarini DOCVA, Fabbrica del Vapore, Via Procaccini 4
Quando: fino al 20 febbraio
Ci piace perché: una Milano che premia i giovani dell'arte contemporanea non si può che applaudire e sostenere. E andare a vedere.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).