Opere di luce

04 febbraio 2010 
<p>Opere di luce</p>

There is a light that never goes out cantava Morrissey, voce degli Smiths, nel lontano 1986. Nostalgica e cupa, la canzone parla di una giovane coppia con una visione catastrofica dell'amore, unica speranza la luce come metafora di salvezza.

Ed è di luce che sono fatte le opere della collettiva in mostra alla Galleria Galica di Milano fino al 31 marzo: quelle dei 4 artisti rappresentati sono installazioni-tributo alla sua forza creativa, le sue potenzialità messe in atto da prospettive differenti.

Ivan Navarro costruisce un canestro di neon rosso che ci invoglia a giocare ma che non possiamo utilizzare: "No Dunking" presenta un connubio tentazione-negazione che richiama inevitabilmente l'attenzione dello spettatore.

Robert Barta sceglie il minimalismo per lanciare un messaggio profondo con "I found it" (in foto), dove la luce accesa sta per la scoperta di una speranza nuova, viva, qualunque essa sia. Un'installazione intimista che però coinvolge con il suo ottimismo anche chi da quella luce è solo - letteralmente -  sfiorato: il visitatore.

Aldo Giannotti con "L'orizzonte come questione prospettica" sposta gli orizzonti con un neon sovrapposto come un nastro lungo la linea dell'orizzonte marino, simbolo di energia e di potenza.

Arthur Duff
scrive con la luce laser su un muro le parole d'amore ("Love Letters") che i suoi genitori si sono scambiati per lettera trent'anni fa investendo la luce di una responsabilità storica e romantica.

Info in pillole

Cosa: There is a light that never goes out - collettiva di arte contemporanea
Dove: Milano, Galleria Galica, viale Bligny 41
Quando: 5 febbraio - 31 marzo; da martedì a venerdì 10.00-13.00 / 15.00-19.00, sabato 14.00-19.00


Ci piace perché: la luce è parte fondamentale del nostro quotidiano e allo stesso tempo simbolo di speranza. È bello che questi artisti ce lo ricordino.

Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).