L'Italia di una volta

24 febbraio 2010 

(Mario De Biasi, Gli Italiani si voltano, 1954)

Gianni Berengo Gardin, Giuseppe Bruno, Elisabetta Catalano, Mario De Biasi, Ferruccio Ferroni, Caio Mario Garrubba, Giorgio Lotti, Paolo Monti, Franco Pinna, Marialba Russo, Tazio Secchiaroli: sono una trentina i testimoni dell'Italia del dopoguerra e della ripresa economica in mostra allo spazio Forma a Milano fino al 2 giugno.

250 opere a raccontare la storia italiana dagli anni Cinquanta agli anni Settanta, presentate al pubblico per la prima volta: anni cruciali che i grandi dell'obiettivo fotografico hanno magistralmente fermato in questi scatti in bianco e nero.

Scelte dalla collezione di Paolo Morello, professore universitario, autore ed editore di libri sulla fotografia e collezionista appassionato, in mostra anche serie di incredibile valore come Venezia di Gianni Berengo Gardin, Budapest 1956 di Mario De Biasi, Forma di donna di Carla Cerati, Giudizio e Storia di un dramma di Mario Lasalandra, Cronotopi di Vittorugo Contino.


Info in pillole

Cosa: La fotografia in Italia. 1945-1975. Capolavori dalla collezione Morello
Dove: Milano, Spazio Forma, Piazza Tito Lucrezio Caro 1
Quando: fino al 2 giugno, tutti i giorni dalle 10 alle 20, giovedì e venerdì fino alle 22, chiuso il lunedì
Ingresso: intero 7.50 euro ridotto 6 euro
Catalogo: Contrasto

Info: www.formafoto.it

Ci piace perché: è per giovani e meno giovani, italiani e stranieri, per vedere un'Italia in bianco e nero poetica ed evocativa.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).