A Shangai con Bruna Rotunno

05 marzo 2010 
PHOTO BRUNA ROTUNNO -

Fino al 5 aprile Triennale Bovisa di Milano ospita Bruna Rotunno con Shanghai 24 h, personale fotografica che fa parte del progetto Made in China ideato in concomitanza con Sguardi Altrove Film Festival. La rassegna cinematografica d'attualità sociale e culturale giunta alla sua 17esima edizione viene infatti integrata quest'anno da un programma diversificato che spazia fra videoarte e fotografia, workshop, laboratori e seminari. Tema comune: la Cina e la cultura orientale.

Documentari e cortometraggi si affiancano dunque alla retrospettiva di Bruna Rotunno, che ci presenta una Shanghai inedita, surreale, dilaniata e rinnovata, con fotografie di grandi dimensioni che trasportano altrove e immergono, come da titolo, nei cambi di luci e nelle attività di un'intera giornata nella caotica città. Sono piccoli mondi a sè, facce di passanti, insegne al neon, detriti di case in rovina e luci in movimento, quelli immortalati dall'obiettivo che non vuole cercare né ricreare una composizione logica.

È un approccio istintivo alle immagini e proprio per questo, paradossalmente, il risultato è reale e surreale allo stesso tempo. L'inaspettato, fermato in fotografia per le strade di Shanghai, permette di materializzare le visioni oniriche della fotografa, che lascia spazio nelle sue opere perché l'osservatore veda l'emotività che l'ha mossa a scattare.

C'è il vecchio e il nuovo di un Paese che distrugge e ricostruisce, una storia antica con degli 'attori' nuovi che guardano al futuro: contrasti che la Rotunno ricalca nella sua tecnica fotografica, alternando bianco e nero, giorno e notte, architettura urbana e dimensione umana.

Da non perdere, per tutti gli amanti dell'Oriente e della fotografia, il workshop di Bruna Rotunno, "Cenari Onirici", sabato 6 e 13 marzo ore 16-18 e il dialogo su "Fotografare in Cina: un'esperienza diretta" a cura di Mirko Cecchi.

I corsi sono gratuiti, per iscrizioni: lavezzoli@italychina.org

Info in Pillole


Cosa: Shanghai 24 h, personale di fotografia
Dove: Milano, Triennale Bovisa, Via Lambruschini 21
Quando: fino al 5 aprile, sabato e domenica dalle 11 alle 21 e nei giorni di svolgimento dei workshop

Ingresso libero

Ci piace perché: unisce fotografia, sperimentazione dei new media ed attualità culturale

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).