I monumenti fantasma di Irene Kung

11 marzo 2010 

(Iene Kung, Brooklyn Bridge, Brooklyn, New York, 2009)

È svizzera ma lavora a Roma Irene Kung, questa maga delle città che le città le fa scomparire e lascia solo i monumenti più belli, quelli ai quali lehiamo le nostre memorie. Promette bene il titolo della retrospettiva dell'artista, "Oltre il Reale, in mostra al Centro Internazionale di Fotografia Forma a Milano (piazza Tito Lucrezio Caro 1) fino all'11 aprile.

Ci sono il Duomo e il Teatro alla Scala di Milano, c'è l'Opera di Parigi, il Brooklyn Bridge di Brooklyn, il Flatiron di New York, la Battersea Power Station di Londra.
Ci sono proprio loro e nient'altro, nelle foto di Irene Kung che avvolge questi giganti delle città in un buio avvolgente, protagonista anch'esso.

Un'oscurità rispettosa che offusca solo lo sfondo, mentre una luce perfettamente calibrata rivela i dettagli di ogni singola curva, finestra, decorazione appartenente a queste architetture imponenti illuminate da una notte amica.

Fanno pensare a un Magritte in bianco e nero le opere della Kung, non a caso: ha studiato come pittrice, carriera che le ha portato numerosi riconoscimenti internazionali. Ultimamente è passata alla fotografia facendosi notare per questa metodica applicata anche alla natura, agli animali, alle montagne.

Così, grazie alla potenza del surreale che la Kung regala all'immagine in bilico fra poesia (narrativa) e tecnica (digitale), lo spettatore si trova rapito dall'equilibrio di chiaroscuri  di queste forme e immerso in una realtà onirica che sembra essere stata creata esclusivamente per lui.

Info in pillole

Cosa
: Oltre il Reale. Fotografie di Irene Kung. Retrospettiva fotografica.
Dove: Milano, Forma Centro Internazionale di Fotografia, piazza Tito Lucrezio Caro 1
Quando: dal 12 marzo all'11 aprile 2010, tutti i giorni dalle 10 alle 20, giovedì e venerdì fino alle 22, chiuso il lunedì

Ingresso: 7,50 euro intero, 6 euro ridotto

Info
: www.formafoto.it

Ci piace perchè: è realtà e finzione insieme. Avvolti nell'oscurità, i monumenti che già amiamo diventano ancora più belli.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).