Noé Duchaufour: «La mia musa è la natura»

16 aprile 2010 
<p>Noé Duchaufour: «La mia musa è la natura»</p>

Quelli brutti sono fatti diversi. Noé Duchaufour è un designer francese di 36 anni, lui stesso testimonial della bellezza che vuole divulgare con le sue opere. Capelli spettinati, occhi verdi, sorriso smagliante. L'abbiamo incontrato alla presentazione del suo Flower Table, un tavolo con glacette incorporata, disegnato per Perrier-Jouët.

Lei di solito - e questo tavolino non fa eccezione - usa linee curve per i suoi lavori. Perché?
«E' vero, prediligo le linee soft, ma non le scelgo a priori. Dipende sempre da che cosa devo esprimere: per esempio, adesso ho finito un progetto per Yves Saint Laurent, in cui ho usato pixel, rette, nessuna curva. Mi ispiro alla natura, ma la natura ha in sé sia la morbidezza sia gli angoli acuti, penso ai cristalli, penso alle pietre delle isole scozzesi...».

Dove starebbe bene, secondo lei, il suo tavolo 'da champagne'?
«Al Grand Hotel et de Milan, per esempio. Lo vedrei bene in alberghi e ristoranti storici, non per forza in strutture di design...».

A lei piace lo champagne?
«Sì, mi piace bere champagne per accompagnare la serata. Ma non mi piace berlo da solo...».

Altri suoi progetti qui al Salone?
«Ce ne sono: delle sedie per Bernhardt Design e per Zanotta. E un tavolo per Ceccotti-Collezioni».

Ma che cosa pensa di questo Salone del Mobile?
«Che dire? E' ricco, forse esageratamente. Di certo, un evento di questa portata dimostra quanto potere abbia il design. Però temo si stia esagerando: ci sono centinaia di eventi, ogni negozio fa qualcosa di speciale, tutti offrono tutto. Lo vedo un po' come la tv: un buono strumento, ma troppo fa male...».

IN PILLOLE
COSA Flower Table
DOVE Dream Factory, corso Garibaldi 117 - Milano
QUANDO fino al 19 aprile

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).