La gioventù russa di Mukhin

12 maggio 2010 

(in foto, Moscow 2008, Igor Mukhin)

Igor Mukhin alla galleria Impronte contemporary art di Milano fino al 26 giugno con È difficile essere giovani immortala la generazione della Russia post-sovietica: scatti che parlano di scene di vita metropolitana in un Paese che è stato sottoposto a grandi cambiamenti.

Il titolo dell'esposizione prende spunto da un film lituano diretto nel 1986 da Juris Podnieks. In comune con il regista, Mukhin ha la volontà di rappresentare una generazione difficile che si trova a scontrarsi con la fine di un'era e l'inizio di un'incognita, con gli anni della post-Perestrojka.

In mostra, fotografie inedite recenti e alcune storiche, tutte in bianco e nero con stampa ai sali d'argento, che raccontano la sottocultura giovanile con uno sguardo a metà fra la speranza e la nostalgia.

Info in pillole

Cosa: È difficile essere giovani, Igor Mukhin
Dove
: Milano, Impronte contemporary art, via Montevideo 11
Quando
: dal 14 maggio al 26 giugno 2010, da martedì a sabato dalle ore 15 alle 19

 

Ingresso libero

Info: www.impronteart.com

Ci piace perché: sono foto recentissime ma riescono ad evocare il passato con un bianco e nero che parla.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).