Il bicchiere (di Martini) che mette radici

21 giugno 2010 
<p>Il bicchiere (di Martini) che mette radici</p>

Per chi fa dell'aperitivo un'abitudine ormai consolidata, il lavoro di Benjamin Hubert calza a pennello: un bicchiere che mette radici come simbolo di stabilità e immobilità. Botanical Martini, così si chiama, coniuga un design raffinato, all'apparenza molto fragile, con una tecnologia avanzata.

Infatti l'oggetto è realizzato in vetro zaffiro sintetico, materiale impiegato nel campo scientifico e nell'orologeria per la sua resistenza e perché non è scalfibile (solo un'altra pietra può inciderlo e comprometterlo: il diamante!).

Il designer che l'ha creato ha vinto parecchi premi: International Young Designer of the Year 2010, The British Design Awards 2009, Blueprint Awards 2009.

Per acquistare il bicchiere, contattare direttamente il designer: benjamin@benjaminhubert.co.uk. Prezzo su richiesta.

Ci piace perché: particolare nelle forme e nella tecnica.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).