Bassano del Grappa ospita
la prima BioVeganFest

26 ottobre 2010 
<p>Bassano del Grappa ospita<br />
 la prima BioVeganFest</p>

Per la prima edizione della festa intermente dedicata ai vegani è stata scelta Villa Rezzonico-Borella di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza (Via Cà Rezzonico, 68) che sarà aperta al pubblico dal 29 ottobre al 1 novembre (Giornata Internazionale Vegan).

In programma convegni e interventi sulla sostenibilità e sull'alimentazione, sull'agricoltura sinergica, sulla non violenza e sulla tutela dei diritti degli animali. Durante i tre giorni del festival si potrà partecipare ai corsi di Cucina Naturale Vegan, di Floriterapia  Australiana,  di Wild Earth Animal Essence- Essenze degli Animali e di flauto Bansuri.

Da visitare, all'interno della villa, la mostra Profumi ed Essenze d'Altri Tempi nella quale Francesco Scaglione vi condurrà in un sentiero personale, attraverso l'archeologia dei profumi, offrendo in esposizione e vendita odorose alchimie in speciali contenitori in legno e in vetro. All'esterno, nel giardino antistante la villa, sarà esposta la collezione di Camelie Profumate Invernali del Lago Maggiore di Gabriella Udini. Tra un convegno e un corso vale la pena fare un giro tra gli stands di produttori artigianali del vivere vegan con eccellenze nei settori dell'alimentazione, del benessere, della cosmesi vegetale, dei prodotti dedicati agli animali domestici, dell'abbigliamento, degli accessori, dell'editoria e dell'arredamento.

INFO:  http://www.bioveganfest.it

DOVE MANGIARE: Al Ristorante e alla Tisaneria allestite nella villa dove si svolge il festival

DOVE DORMIRE: Sul sito ufficiale della manifestazione c'è un elenco di hotel e B&B convenzionati con il BioVegan Fest

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

- sarà molto interessante per parlare dei prodotti Veniti è neccessario dare spunto al desiderio del Cliente

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).