Genova, dove va la Scienza

27 ottobre 2010 
<p>Genova, dove va la Scienza</p>

Dopo aver esplorato i confini del tempo nell'edizione 2009 dedicata al Futuro, il Festival della Scienza, che aderisce all'Anno Internazionale della Biodiversità 2010 proclamato dalle Nazioni Unite, si focalizzerà sul tema dello spazio, scegliendo Orizzonti come parola chiave dell'ottava edizione, in programma a Genova dal 29 ottobre al 7 novembre.

Orizzonti come metafora del traguardo della scienza: mete sempre nuove, ignote e sfuggenti che fanno da stimolo per una ricerca in continuo movimento che vuole superare le conoscenze acquisite e avvicinarsi sempre più alla verità.

Oltre trecento saranno gli appuntamenti che animeranno il capoluogo ligure e circa 50 le location interessate, dalle piazze ai palazzi storici, dai musei ai teatri. Gli eventi del Festival della Scienza sono organizzati in sei orizzonti tematici (orizzonti dell'uomo focalizzato sul concetto di sostenibilità; orizzonti delle idee tra coscienza del passato e fantasia del futuro; orizzonti della tecnologia, dove saranno protagoniste la tecnologia e le nuove macchine; orizzonti dell'universo; orizzonti della luce e della materia; orizzonti della vita, in altre parole come salvaguardare l'inestimabile patrimonio di biodiversità che rappresenta il futuro del nostro Pianeta).

Aprirà la kermesse l'incontro con l'economista libanese Nassim Nicholas Taleb, autore dell'acclamata teoria del "cigno nero" sulla natura degli eventi inaspettati e sulla reazione umana nei loro confronti, seguito dall'astrofisico italo-americano Riccardo Giacconi, premio Nobel per la Fisica nel 2002 e padre dell'astronomia a raggi X, protagonista di un intervento su come la tecnologia ci abbia permesso di estendere le osservazioni astronomiche a tutte le radiazioni dei corpi celesti.

Nella serata, riflettori puntati sulla prima assoluta in Italia di Icaro ai confini del tempo, opera multimediale dell'astrofisico americano Brian Greene con musiche originali di Philip Glass.
Infohttp://www.festivalscienza.it
Dove dormire: Sul sito del festival c'è un elenco di alberghi con le migliori offerte, giorno per giorno,
Dove mangiare: Al Ristorante I Tre Merlinell'area del Porto Antico e a due passi dall'acquario.

>> GUARDA ANCHE IL TOUR GASTRONOMICO A GENOVA E LO SHOPPING TOUR VINTAGE

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).