Munch e lo spirito del Nord. Scandinavia nel secondo Ottocento

07 ottobre 2010 
<p>Munch e lo spirito del Nord. Scandinavia nel secondo
Ottocento</p>

(in foto, Edvard Munch: Sera lungo il viale Karl Johan, 1892, Bergen, The Rasmus Meyer Collection/ The Bergen Art Museum)


L'Urlo, la trasfigurazione su tela dell'angoscia esistenziale, è uno dei dipinti più famosi del mondo. Rubato dal Museo Munch a Oslo nel 2004 e ritornato alla base nel 2006, è senza dubbio l'opera più conosciuta di Edvard Munch. Alzi la mano, però, chi conosce bene il suo percorso pittorico. C'è tempo fino al 6 marzo 2011 per saperne di più grazie all'appuntamento a Villa Manin, a Passariano di Codroipo (Udine): l'Urlo non ci sarà, ma altre opere meno conosciute contribuiranno a disegnare il profilo dell'artista norvegese.

Munch e lo spirito del Nord. Scandinavia nel secondo Ottocento vuole parlare di Norvegia, Svezia, Finlandia e Danimarca in modo insolito, raccontandone, per la prima volta in Italia, la storia attraverso dipinti significativi.

120 le opere in esposizione, 35 quelle di Edvard Munch, divise in cinque sezioni che abbracciano gli artisti più affermati del freddo Nord: Dahl, Balke e Gude; Larson, Berg e Wahlberg; Holmberg. L'ultima sezione chiude con una grande mostra nella mostra dedicata proprio a Munch.

Si parte dagli esordi del 1881 fino al primo decennio del '900: il tempo è fermo nei suoi quadri, i colori - tanti - liquidi e sfuggenti come le inquietudini umane. Grazie anche ad una decina di opere su carta che aiutano a comprendere il lavoro di produzione, è meraviglioso scoprire il percorso creativo del pittore nel corso degli anni, un sentiero pervaso da un'attenzione quasi maniacale per la luce del paesaggio e per i chiaroscuri dell'anima. Tratti che lo portano ad essere così facilmente riconoscibile eppure impossibile da imitare.

Ci rimane solo da osservare, contemplando in silenzio l'infinito che così tante volte ha saputo malinconicamente raccontare.

Info in pillole

Cosa: Munch e lo spirito del Nord. Scandinavia nel secondo Ottocento
Dove: Villa Manin, Piazza Manin 10, Passariano di Codroipo (Udine)
Quando: fino al 6 marzo 2011. Fino al 1 novembre tutti i giorni dalle 9 alle 19, dal 2 novembre a fine mostra: da lunedì a venerdì dalle  9 alle 18, sabato, domenica e festivi dalle 9 alle 19
Ingressi: intero € 10, ridotto € 8,00
Info: www.villamanin-eventi.it

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).