Allarme bambini: come facciamo a gestirli?

09 novembre 2010 
<p>Allarme bambini: come facciamo a gestirli?</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

I numeri sono allarmanti: il 64% degli alunni delle scuole elementari e il 50 per cento delle medie ha avuto a che fare con il bullismo, il 40% delle famiglie ha figli con problemi del comportamento (ansia, aggressività o depressione), mentre la sindrome da deficit dell'attenzione colpisce nel mondo tra il 3 e il 5% dei bambini, riporta oggi La Stampa.

Del resto, il successo delle trasmissioni come SOS Tata arrivato alla sesta edizione su Fox Life parla chiaro: i genitori italiani (e non solo loro) hanno un gran bisogno di "angeli custodi" che li aiutino a gestire dei pargoli terribili. E di qualcuno che li accompagni fino dall'inizio a diventare da coppia a mamma e papà: come il neonato canale Easy Baby su Sky, che si avvale della collaborazione di pediatri, ginecologi, psicologi, sessuologi, educatori e non solo.

I grandi imputati di questa débacle genitoriale sono il poco tempo dedicato ai figli, sacrificato al lavoro o ad attività ludiche della coppia. Lo affermano voci illustri come Silvia Vegetti Finzi, famosa psicologa italiana (il suo ultimo libro è Nuovi nonni per nuovi nipoti), che sempre sulla Stampa oggi dichiara: «Il lavoro è la priorità, e tutto il resto viene dopo. Non vedo un gran futuro per questa generazione».

Per Tata Lucia invece, che sta per uscire con il suo quarto libro Fate i bravi! 10-15 anni (Rizzoli) «oggi l'idea predominante è fare coppia, non fare famiglia…»: bambini parcheggiati davanti alla tv e genitori che si comportano come se fossero ancora single. Del resto, il tempo medio che due genitori italiani dedicano ai figli, insieme, sono di 20 minuti al giorno, tolti il pranzo, la cena e gli accompagnamenti secondo Repubblica.it.

E se lo Stato latita, con solo l'1,4% del Pil destinato a famiglia e maternità, bisogna arrangiarsi da soli. Come? Soprattutto coltivando reti - è grande il successo dei siti e blog delle mamme sul web, che si raccontano e scambiano pareri e informazioni (qualche esempio? Nonsolomamma, Mammaimperfetta, Mammafelice) e organizzano sul territorio eventi per bambini (Time4kids)- e lottando perché i diritti della famiglia non vengano calpestati. Come fanno ad esempio sul fronte della scuola i genitori di Retescuole.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
life 69 mesi fa

bel post!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).