Musica per piccoli passi

03 dicembre 2010 
<p>Musica per piccoli passi</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La musica si può insegnare ai bambini fin da piccoli, anzi fin dal pancione. L'americano Edwin Gordon, docente alla South Carolina University, da 50 anni studia l'attitudine musicale dei più piccoli e ha sviluppato una teoria sull'insegnamento musicale, la Music Learning Theory, oggi divulgata in tutto il mondo con successo.

In Italia lo fa Aigam (Associazione italiana Gordon per l'apprendimento musicale), che in questi giorni festeggia il decennale della fondazione: per l'occasione Edwin Gordon terrà una lectio magistralis all'auditorium Parco della Musica di Roma (sabato 4 dicembre, dalle 9.30 alle 13.30, ingresso libero) sul tema «L'arte dell'educazione musicale per la prima infanzia».

In realtà il modo migliore per capire che cosa intenda Gordon per sviluppare l'audiation (ovvero il pensiero musicale) dei nostri bambini è assistere a uno dei tanti corsi che Aigam tiene in tutta Italia (info 06.58332205, www.aigam.org): suddivisi in lezioni di Musicainfasce® (dagli 0 ai  36 mesi), Sviluppo della musicalità® (dai 3 ai 5 anni) e Alfabeto della musica® (dai 6 ai 9 anni), si basano sullo stimolo dell'audiation attraverso il canto dell'insegnante, a volte accompagnato da uno strumento. Sorprendenti le reazioni, i gorgheggi e le riproduzioni dei suoni nei più piccoli mentre tra i grandi si arriva persino alla capacità di creare brevi brani musicali.

«L'attitudine musicale ha il suo picco massimo alla nascita, specie tra gli 0 e i 18 mesi: per stimolare i bambini a coltivare questa loro capacità non cantiamo solo in maggiore (ritmo tipico delle comuni canzoncine, ndr), ma proponiamo la maggior varietà possibile di suoni», spiega a Style.it Federica Braga, insegnante Aigam da 10 anni e mamma di un bimbo di 14 mesi. L'obiettivo? Non creare dei novelli Mozart, ma coltivare nei bimbi quell'attitudine alla musica (di qualsiasi genere, dal folk al jazz) che li renderà, da grandi, fruitori più consapevoli e dunque appassionati.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).