Arte del Novecento:
Milano apre il Museo

09 dicembre 2010 
<p>Arte del Novecento:<br />
 Milano apre il Museo</p>

Ci son voluti ben tre anni fra preparazione, restauro ed allestimento, per portare a termine l'imponente progetto del Museo del Novecento, firmato dagli architetti Italo Rota e Fabio Fornasari, di piazza Duomo, nato dalla trasformazione dell'Arengario, creato negli anni Trenta da Mussolini.

Scenografici scenari urbani e ampie vedute caratterizzano la struttura: una rampa elicoidale collega l'ingresso della metro sotterranea ai quattro livelli del Museo, caratterizzati da vetrate curvilinee, sino ad una vista panoramica su Piazza Duomo, come fosse un messaggio, una narrazione appunto, dell'arte che dalla memoria del tempo passato rinasce in vesti sempre attuali.

Un ambiente spazioso ma intimo, in cui i quadri sono affissi su pareti ricoperte di stoffa. Avanguardia Internazionale, Futurismo, Novecento, Post-impressionismi, Arcaismi, Realismi, Astrattismi, Milano anni '50, Informale segnico e gestuale, Nuove Figurazioni, Arte programmatica e Cinetica, Pittura Analitica ed infine Arte Povera sono le tappe prescelte del cammino che ripercorre i movimenti che hanno caratterizzato la Contemporaneità.

Fra le quattrocento opere esposte 'Quarto Stato' di Giuseppe Pellizza da Volpedo, quadro realista e non a caso posto come incipit al percorso espositivo del Museo: un viaggio nel Novecento in cui il cammino è la vera risorsa, la lentezza e il voltarsi indietro ad osservare e riflettere i valori fondamentali, e l'arte, ancora una volta, la chiave di lettura di un secolo.

Hanno partecipato in migliaia, lunedì 6 dicembre, all'inaugurazione del nuovo gioiello della capitale lombarda. Per l'apertura al pubblico, diretto da Sandro Gorli, è stato organizzato 'Musiche del Novecento Italiano', un percorso di musica classica dal vivo all'interno delle sale espositive: flauti, violini, viola, percussioni, pianoforte, arpa, tromba e trombone han riproposto l'atmosfera eccentrica e tormentata del secolo passato.

Presenti all'inaugurazione anche varie personalità di spicco dell'ambiente culturale milanese, fra cui il filosofo, pittore e critico d'arte Gillo Dorfles, e del mondo dello moda e dello spettacolo, come Elio Fiorucci, Ornella Vanoni, Gualtiero Marchesi, Camilla Raznovich, Martina Colombari, Silvio Soldini, oltre che il sindaco di Milano Letizia Moratti e Massimiliano Finazzer Flory, assessore alla Cultura. L'ingresso è gratuito fino al 28 febbraio.

Cosa: Museo del Novecento
Dove: via Marconi 1, Milano
Quando: Lunedì 14.30 - 19.30, Martedì, Mercoledì, venerdì e domenica 9.30 - 19.30, Giovedì e sabato: 9.30 - 22.30
Link: http://www.museodelnovecento.org/

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).