Stop alle discriminazioni!

10 dicembre 2010 
<p>Stop alle discriminazioni!</p>

Oggi si ricorda la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. E si omaggiano quanti si battono per il riconoscimento e la tutela delle più basilari forme di giustizia.

«Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza». Recita così l'articolo 1 della "Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo", redatta dalle Nazioni Unite e proclamata a Parigi il 10 dicembre 1948. E oggi quella data si ricorda e si celebra, come ogni anno, grazie alla "Giornata internazionale dei Diritti Umani".

Numerosi gli appelli e le iniziative in programma per questa ricorrenza, che quest'anno è dedicata in particolar modo a quanti si sono impegnati nella lotta alle discriminazioni: ecco alcuni tra gli appuntamenti previsti nel nostro paese. A Viareggio, nel Centro Congressi Principe di Piemonte, è in programma per questa sera alle 21 un concerto per duo pianistico, che vedrà il ritorno sulle scene (dopo diversi anni) dell'argentina Laura Helman e della venezuelana Barbara Salani . L'ingresso all'evento - durante il quale sarà presentata anche la campagna "Io pretendo dignità-senza i Diritti non si sconfigge la povertà" - è libero.

Musica anche a Viterbo, con il concerto "A Night on Broadway", previsto per le 18 presso il Ridotto del Teatro dell'Unione (Via del Teatro Nuovo, 2). Protagonisti dell'evento (a ingresso libero) Michael Parks Masterson, voce, e John Ferguson, pianoforte. Nel corso della serata, studenti americani e italiani si alterneranno nella lettura di alcuni articoli tratti dalla Carta dei Diritti dell'Uomo.

A Roma, al convegno "Il carcere, la pena e la speranza" - ore 17.30 Palazzo Valentini (Sala Luigi Di Liegro), Via IV novembre, 119 - si discute dei penitenziari italiani e della necessità di migliorarli, secondo una concezione più umana della Pena. Tra gli ospiti attesi: il presidente della provincia Nicola Zingaretti, il professor Luigi Ferrajoli, filosofo del Diritto, l'attore Valerio Mastandrea.

"Suoniamo i campanili d'Europa per sostenere i diritti umani" è invece l'iniziativa promossa nel piccolo borgo della Valnerina dall'Associazione dei Campanari di Arrone (Terni) in collaborazione con l'Archivio della Voce del Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell'Università per Stranieri di Perugia. L'evento prevede per le 200 di questa sera il rintocco del campanile della Chiesa di San Giovanni Battista, al quale si accoderanno poi quelli di molte altre comunità italiane ma anche straniere.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).