Bimbi in auto: troppi genitori sottovalutano i rischi

12 dicembre 2010 
<p>Bimbi in auto: troppi genitori sottovalutano i rischi</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

A volte se ne dimenticano per la fretta, altre per la brevità del tragitto, altre ancora perché i bimbi fanno i capricci, non ne vogliono sapere e addio pazienza. Qualunque sia la scusa, quello che è certo è che tanti genitori oggi in Italia fanno viaggiare i loro bambini in auto senza rispettare le norme di sicurezza.

L'allarme arriva da un'inchiesta dell'Aci nell'ambito del progetto TrasportAci sicuri che ha evidenziato numeri preoccupanti: solo 4  bambini su 10  viaggerebbero in auto regolarmente alloggiati sul seggiolino. Una percentuale che diventa la metà nel caso di brevi spostamenti in città , malgrado sia proprio questo tipo di spostamento quello con la più alta percentuale di incidenti stradali (attorno al 70%).  

Fra Nord e Sud, poi, ci sarebbero sostanziali differenze: a Verona, per esempio, il 64% dei bambini viene trasportato secondo quanto stabilito dalla legge (e il 94% degli adulti mette le cinture), a Catania solo il 33% dei minori è assicurato al seggiolino (e il 73% degli automobilisti usa le cinture).

Per questo l'Automobile Club d'Italia ha avviato corsi di formazione nelle ASL, negli ospedali e nelle scuole affinché i genitori siano più consapevoli, imparando i criteri di scelta del seggiolino più idoneo e le procedure per il corretto utilizzo.

Per viaggiare sicuri infatti i bambini da 0 a 12 anni devono essere allacciati a un dispositivo conforme al loro peso e alla loro statura (navicella e ovetto per i più piccoli, seggiolino con o senza schienale e protezioni laterali per i più grandi, econdo la normativa europea), installato correttamente: le sole cinture di sicurezza e gli airbag sono progettati solo per gli adulti e non proteggono  efficacemente i bambini.

Dopo una prima fase sperimentale, il progetto TrasportAci sicuri verrà esteso anche all'intero territorio nazionale.   

Giova ricordare che il mancato uso di un dispositivo omologato per il trasporto dei bambini in auto comporta una sanzione fra i 74 e i 299 euro, e la perdita di 5 punti sulla patente (e sospensione del titolo di guida fino a 2 mesi in caso di doppia violazione in due anni). Ma soprattutto: perché rischiare inutilmente l'incolumità dei piccoli!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).