Cosa fare questo weekend

14 gennaio 2011 
<p>Cosa fare questo weekend</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Passate le Feste, prende sempre un po' di malinconia. Le vacanze passate in un soffio, i bimbi tornati a scuola, i doveri del lavoro a rincorrerci ogni minuto. Come rimediare alla (simil) depressione post-feste?

Andare a teatro può essere un'opzione, soprattutto se il biglietto è a costo zero o quasi. Fabrizio Caruso ha ideato il programma "Gratis a teatro". Per partecipare all'iniziativa basta registrarsi sul form presente nel sito. Gli spettacoli sono tanti e di tutti generi, e vengono comunicati ogni settimana tramite una newsletter. E c'è di più: per ora non c'è data di scadenza per questa offerta...

Se invece la vostra passione la coltivate in casa, magari cucinando, dovete sapere che lunedì 17 gennaio è la Giornata Internazionale della Cucina Italiana,promossa dal Gruppo Virtuale dei Cuochi Italiani. Il piatto ufficiale di questa quarta edizione è il Pesto alla Genovese: per l'occasione sarà preparato, secondo l'antica ricetta del Consorzio, contemporaneamente in migliaia di ristoranti italiani, sparsi in più di 50 paesi. Provateci anche voi!

Non dimenticatevi poi dei saldi, e se siete frenate solo dal senso di colpa che sapete vi attanaglierà una volta a casa per la cifra a troppi zeri che avete sborsato, prendetela così, come un allenamento. Ecco come fare. Comprare bene, comunque, anche quando costa meno, non è uno scherzo: studiate le mosse giuste prima di buttarvi nella mischia (di abiti e di shopaholic).

Avete dei bambini? Provate semplicemente a fare una passeggiata in città con loro. Ci sono nuove guide che spiegano alle mamme dove andare e cosa fare, per creare davvero un ambiente stimolante ma allo stesso tempo sicuro per i più piccoli. Oppure portateli al cinema.

Vi piace l'arte? Se siete ad Aosta, al Forte di Bard trovate la mostra internazionale   Veolia Environnement Wildlife Photographer of the Year 2010 che premia i migliori fotografi della natura intesa in ogni sua accezione. Oppure una mostra interattiva.

E non dimenticate i grandi appuntamenti dell'arte moderna: Chagall. Il mondo sottosopra e Vincent Van Gogh a Roma; il nuovissimo Museo del Novecento (che fino al 28 febbraio è a ingresso libero) e Salvador Dalì a Milano, Joan MiròPisa; Edvard Munch al Codriopo (UD).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).