Elementare, Watson!
Il ritorno di Sherlock Holmes

25 gennaio 2011 
<p>Elementare, Watson!<br />
 Il ritorno di Sherlock Holmes</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Torna Sherlock Holmes, a oltre 80 anni dalla morte di Sir Arthur Conan Doyle, che dell'eccentrico detective con la pipa è il padre letterario. A far resuscitare il mito ci penserà un nuovo libro (il primo autorizzato dalla morte di Sir Arthur nel 1930) dedicato al maestro del giallo e scritto da Anthony Horowitz, già autore della serie "Stormbreaker" sulla spia teenager Alex Rider e scelto espressamente dalla "Conan Doyle Estate", che rappresenta la famiglia di Doyle e ne gestisce l'eredità.

Ancora top secret sia la trama che il titolo del romanzo, la cui uscita è prevista per il prossimo settembre. «Mi sono innamorato di Sherlock Holmes quando avevo 16 anni - ha raccontato Horowitz - e da allora l'ho letto tante volte. Semplicemente, non ho potuto resistere all'opportunità di raccontare una nuova avventura di questa icona e il mio obiettivo è di scrivere un mistero di prim'ordine per un pubblico moderno, rimanendo, però, assolutamente fedele allo spirito originario. La storia sarà ambientata nel XIX secolo e Holmes vivrà ancora al 221 di Baker Street». 

Doyle scrisse 4 romanzi e 56 racconti su Sherlock Holmes (che apparve per la prima volta in "Uno studio in rosso" del 1887) e il personaggio era talmente amato dal pubblico che, quando il suo inventore tentò di ucciderlo nel 1891, ci fu una vera e propria sollevazione popolare, tanto che Doyle fu costretto a "resuscitare" il detective tre anni più tardi, spiegando che si era trattato di una "morte finta".

Ma non sarà solo Sherlock Holmes ad assurgere a nuova vita. Un altro mito tutto inglese rivedrà, infatti, la luce a quasi mezzo secolo dalla morte del suo creatore, Ian Fleming: stiamo, ovviamente, parlando di James Bond, il cui nuovo romanzo "Carte Blanche", uscirà il prossimo 26 maggio in Inghilterra, scritto dal maestro del thriller, Jeffery Deaver.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
rossana179 71 mesi fa

I classici della letteratura sono sempre attuali, e questo evento letterario lo dimostra in modo palese. Sono sicura che questo libro venderà molte copie e salirà presto in vetta alle classifiche dei libri più venduti. Anche il nuovo libro che vede per protagonista James Bond, attirerà molti fans. Io però attendo che qualcuno continui a scrivere le avventure del mitico Arsenio Lupin, il ladro gentiluomo più famoso nel mondo! Chi se la sente di prendere lo scettro del suo autore, lo scrittore francese Maurice LeBlanc? Faccio un appello a tutti gli scrittori che leggeranno questo post: RIVOGLIAMO ANCHE ARSENIO LUPIN!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).