Notturni d'arte

28 gennaio 2011 
<p>Notturni d'arte</p>

(Arte Fiera 2011, Peter Blake, The Butterfly man - Los Angeles, 2010, courtesy Galleria Michela Rizzo, Venezia)

A Bologna e a Milano, sabato 29 gennaio, c'è la Art White Night. Ma di appuntamenti in corso o in arrivo per gustare la cultura in orari e modi diversi (e straordinari) ce ne sono anche altri.

Per quanto riguarda la Art White Night di Bologna - promossa da Arte Fiera - le chances delle quali approfittare al chiaror della luna sono tante: segnaliamo, per esempio, la mostra "Pleur qui peut, rit qui veut", a Palazzo Pepoli (Via Castiglione, 8-10). Un'occasione per ammirare da vicino le opere degli artisti emergenti del Premio Furla.  C'è poi la mostra "Happy Tech, Macchine dal Volto Umano", a Palazzo Re Enzo (Piazza Nettuno, 1), dove sono esposte le opere di artisti che creano utilizzando o traendo ispirazione dalla tecnologia. E ancora: alla Galleria P420 (Piazza dei Martiri 5/2) è prevista "Narrative Works: Bill Beckley, Peter Hutchinson, Franco Vaccari". Un'esposizione dedicata a tre protagonisti della Narrative Art. Alla Galleria Fabio Tiboni (Via del Porto, 50d), infine, c'è il progetto di Michelangelo Consani "La festa è finita", un lavoro teso a indagare ogni forma di marginalità.

La notte bianca dell'arte a Milano, invece, si presenta nel segno del surrealismo. A Palazzo Reale (piazza Duomo, 12) è possibile vedere infatti la mostra "Salvador Dalì. Il sogno si avvicina", dalle 9,30 alle 3,00 di domenica mattina (ma la biglietteria chiude un'ora prima). Ad accompagnare il tutto - dalle 22 all'una di notte - un buon bicchiere di Sangria offerto dall'Ufficio Spagnolo del Turismo di Milano, insieme a materiale informativo sulla Spagna e la sua arte. Ma le occasioni non finiscono qui. Chi decide di andare alla mostra di Dalì, guadagna un coupon molto speciale. Si chiama "Porta un amico ed entri gratis" e rappresenta l'occasione per tornare a Palazzo Reale - tra il 25 febbraio e il 12 giugno - e vedere l'antologica dedicata a un altro surrealista, stavolta italiano. È in programma, infatti la mostra "Alberto Savinio. La commedia dell'arte".

A Roma, grazie all'appuntamento Red & Reading, una domenica al mese è dedicata alla lettura di temi dedicati all'arte e alla letteratura, con incursioni nella musica, nel fumetto e anche nel cinema. Dove? Al ReD, Restaurant & Design, all'interno dell'Auditorium Parco della Musica (Viale P. de Coubertin 12-16). L'iniziativa, a ingresso libero, si presenta come una sorta di piccola antologia che ha l'obiettivo di ricordare alcuni tra i più grandi artisti della storia internazionale. Prossimi appuntamenti: domenica 13 febbraio, con il reading dedicato ad Andrea Pazienza e domenica 13 marzo, con letture su Charlie Chaplin. Per info: 06.80691630, oppure comunicazione@redrestaurant.roma.it

Il 26 e 27 marzo, invece, ritorna per il 19esimo anno, la Giornata Fai di Primavera, promossa, appunto, dall'Associazione FAI (Fondo Ambiente Italiano): grazie a questo appuntamento vengono aperti luoghi solitamente chiusi al pubblico (ma non solo), come musei, chiese, beni culturali, ville, giardini e parchi. Quest'anno si prevede l'apertura straordinaria di oltre 660 monumenti, sparsi in tutte le regioni di Italia. L'elenco completo sarà disponibile prossimamente sul sito della Fai. Le visite sono a contributo libero.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).