Lo Speed Date non ti ispira? Prova il Book Date

07 febbraio 2011 
<p>Lo Speed Date non ti ispira? Prova il Book Date</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Un giorno potreste essere la moglie di Ernest Hamingway o ritrovarvi Virginia Woolf come fidanzata. Nessun prodigio fantascientifico. Non pensate alla reincarnazione. Il trucco c'è ma vale solo per una sera. Accade al "Book Date", l'alternativa al solito speed date.

Niente cena o tour romantico in cui i malcapitati single travolti dall'imbarazzo chiacchierano del più e del meno nella speranza di piacersi. Al "Book Date" i partecipanti ci scoprono poco a poco, raccontando la trama del proprio libro preferito. Gli incontri letterari hanno una durata di cinque minuti. Scaduto il tempo si passa a un altro. E così per tutta la serata.

I giocatori assumono le vesti di grandi personaggi letterari del passato. A loro viene consegnata una scheda in cui al termine di ogni incontro segneranno un "SI'" o un "NO" accanto al nome dell'identità fittizia appena conosciuta. Alla fine ognuno potrà regalare come pegno d'amore il suo libro al lui o alla lei con cui si è trovato meglio. Entro tre giorni gli organizzatori provvederanno a contattare i partecipanti svelandogli la reale identità delle persone affini e il loro indirizzo mail.

A rendere più intima l'atmosfera durante la serata sarà un aperitivo offerto a tutti i "book-daters". Per loro anche un libro in omaggio. L'appuntamento con il "Book Date" è a Torino, alla Scuola Holden di corso Dante 118 il 14 febbraio alle 20. La replica il 16, alla stessa ora, al Glamour Caffè di Milano, in via Castelfidardo 7.

Quando San Valentino si avvicina e in città tutto inneggia alla festa degli innamorati, se siete single un libro potrebbe dare una svolta alla vostra vita.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Glendi 70 mesi fa

Io la trovo un'idea molto carina! Perchè non lo organizzano anche in Veneto??

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).