Le tween conoscono già l'amore

13 febbraio 2011 
<p>Le tween conoscono già l'amore</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

>> SCOPRI LO SPECIALE SAN VALENTINO

«Ho il cuore in subbuglio», «Sono indecisa», «Lui deve essere simpatico». Per le tween (preadolescenti) di oggi l'amore ha già un ruolo importante. È uno dei risultati che emerge dal sondaggio Al Cuor non si comanda lanciato per S. Valentino da DYou, tween girl magazine della Walt Disney Company. Con un campione di circa 1000 ragazze, raccolto in un mese tra 853 risposte e circa 200 email sul tema, emergono dati significativi su questo spaccato di età dagli 11 anni in su.

Il 45% delle lettrici sente di avere un cuore innamorato di qualcuno che ha già un volto, un nome e un cognome. Il 23% è in…deciso, ovvero fatica a riconoscere se il sentimento che prova è amore o amicizia. Il 13% dichiara di non conoscere ancora questo sentimento. Il 10% delle preadolescenti ha risposto di avere il cuore indeciso tra un sentimento tra due ragazzi. Infine il 9% ha dichiarato di avere un cuore innamorato dell'idea di innamorarsi.

L'amore riveste un ruolo importante per le tween, che utilizzano già termini come condivisione, complementarietà, fedeltà, affidabilità, ascolto per descrivere l'amore.
«Le tweens di oggi mi paiono più vicine di quanto immaginiamo a un pensare all'amore in termini adulti fa - commenta Veronica Di Lisio, direttore di DYou-, ma necessitano di essere guidate per dare un nome ai sentimenti, e ancora di più di trovare adulti disposti a mettersi in ascolto delle loro domande».

E quale sarebbe il tipo ideale delle tweens? Un super-bello? No: sorpresa, secondo il sondaggio di DYou, la caratteristica più richiesta è la simpatia è (73%) insieme a semplicità e alla dinamicità. La dolcezza e il romanticismo, seconde quantitativamente per preferenza, sono citate nel 45% dei casi, sincerità e affidabilità nel 26% delle email.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).