Work-life balance:
hai la tua vita in pugno?

16 febbraio 2011 
<p>Work-life balance:<br />
 hai la tua vita in pugno?</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Mantenere un work-life balance ovvero un armonico equilibrio tra lavoro e vita privata, non è esattamente come regolare il termostato della propria abitazione e poi chiudere la porta. La temperatura di casa va controllata di continuo, a volte alzata, a volte abbassata. Bisogna stare all'erta, ed essere vigili. Specie se si è madri. Lo scrive su Bnet, business network della Cbs, Jessica Stillman, nota blogger londinese esperta in marketing&management.

Acquisire un work-life balance ottimale diventa più difficile con gli anni che passano, quando le opportunità (lavorative e famigliari) si accrescono: non si tratta di scegliere tra essere workaholic o casalinghe, perché le sfumature si moltiplicano, ci sono i conti da pagare, le esigenze del partner, le richieste dei figli, le proprie sacrosante aspirazioni.  Le piccole sfide quotidiane capaci di compromettere un fragile equilibrio sono in agguato di continuo, specie per le mamme. Meglio un avanzamento di carriera o seguire da vicino la crescita dei piccoli? Meglio accontentarsi di un part-time in una posizione che non soddisfa o insistere con un full time che costringe a delegare a nonni e baby-sitter la cura dei figli? Meglio restare un'ora in più in ufficio per accondiscendere a un capo presenzialista o correre a vedere la recita scolastica del proprio figlio?

È su queste scelte quotidiane, stando agli studiosi, che si gioca la partita del work-life balance, dunque della propria felicità e personale soddisfazione. Se volete mettervi alla prova, e scoprire se possedete un work-life balance corretto ecco un semplice test di autovalutazione su Bnet.  Bisogna rispondere a domande quali "Mi piace la vita che faccio?", "Ho una breve lista di persone che per me costituiscono la priorità?" e, soprattutto, "Oggi le cose mi vanno meglio di ieri?". Vietato barare.

E tu, ci riesci? Racconta la tua esperienza di quotidiani equilibrismi

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).