Cibo solido?
Prima dei sei mesi favorisce l'obesità

21 febbraio 2011 
<p>Cibo solido?<br />
 Prima dei sei mesi favorisce l'obesità</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Il passaggio dal cibo liquido a quello solido è una delle fasi più delicate della crescita di un bambino, per lo meno dal punto di vista dell'alimentazione. Secondo uno studio dell'università del North Carolina, però, i piccoli subirebbero questo cambiamento troppo presto, e ciò favorirebbe in loro una precocissima forma di obesità.

La ricerca, pubblicata su Pediatrics, è stata condotta dalla psicologa comportamentale Barbara Goldman del Frank Porter Graham Child Development Institute:«Le madri spesso danno da mangiare ai figli molto più cibo di quello di cui hanno bisogno - ha spiegato al sito scientifico di news LiveScience -: fino ai tre mesi, ad esempio, i bambini andrebbero alimentati esclusivamente a base di latte, ma molte riempiono il biberon di miele, succhi di frutta e altre sostanze». Lo studio si è focalizzato sulle famiglie più indigenti del North Carolina, aiutate dal Supplemental Nutrition Program for Women, Infants and Children (WIC).

Seguendo la crescita e l'alimentazione dei bambini dai 3 ai 18 mesi, gli studiosi hanno notato che molti genitori danno loro da mangiare cibo solido molto prima dell'età raccomandata dai pediatri (l'American Association of Pediatrics consiglia di alimentare il bambino esclusivamente a base di latte fino ai 6 mesi). In particolare, circa il 20% dà ai figli cibo solido o succhi di frutta già nel primo mese di vita e a tre mesi la percentuale sale fino al 70%. Secondo gli esperti, ci sarebbe un link tra questi dati e l'alto indice di obesità infantile nella popolazione locale (10,3%).

«In pediatria - spiega Ciro Vestita, nutrizionista dell'università di Pisa - esistono linee guide molto severe che affermano che lo svezzamento (ovvero le prime farinate) vanno date, per il bambino allattato al seno, a partire dal sesto mese di vita, e per quello allattato artificialmente a partire dal quarto. È dunque difficile parlare di dieta liquida o altro, ma è senz'altro sbagliato precorrere i tempi». Prima dei sei mesi, infatti, il bambino non è in grado di mantenere la posizione seduta senza essere sorretto né di mangiare da un cucchiaino. L'apparato digerente non è ancora in grado di assimilare molti alimenti e questo porta il suo organismo a metabolizzare in modo sbagliato zuccheri e grassi.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).