Simpatica questa tecnologia!

21 febbraio 2011 
<p>Simpatica questa tecnologia!</p>

Si intitola Happy Tech. Macchine dal volto umano, alla Triennale Bovisa dal 22 febbraio, e interpreta la tecnologia sia nel suo cotè per così dire tradizionale, di applicazione tecnologica appunto, sia attraverso la manipolazione di artisti internazionali: come Mark Napier, che sfrutta la rete per creare un sito dove chiunque può realizzare la propria opera d'arte, o Cao Fei che progetta città ipertecnologiche su SecondLife.

Se oltre all'arte volete capire a cosa serve una certa tecnologia, ecco gli exhibit scientifici affiancati alle installazioni: dopo Evoluzioni Elettro Domestiche, dello storico e antropologo delle tecnologie Vittorio Marchis, i robot da cucina non avranno più segreti.

Ci saranno tre incontri sotto il segno de La scienza e l'altro: la prima è parola di scienziato, l'altro è parola di artista, filosofo (Galimberti) e scrittore. La chicca in più: una sezione introduttiva dedicata ad artisti come Bruno Munari: uno che già in tempi non sospetti aveva capito che con la tecnologia si può - anzi, si deve - anche giocare.


Cosa: Happy Tech. Macchine dal volto umano Ingresso libero
Dove: Milano, Triennale Bovisa, 22 febbraio - 31 marzo 2011
Info: www.lascienzainpiazza.it

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).