L'energia? Arriva dal Sahara

28 febbraio 2011 
<p>L'energia? Arriva dal Sahara</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

A risolvere i problemi energetici del mondo "ci pensano" il sole e la sabbia: arriva il Sahara Breeder Solar Project, l'iniziativa congiunta tra Giappone ed Algeria, che mira a costruire impianti di produzione solari costruiti utilizzando la silice contenuta nella sabbia del deserto del Sahara.

Il progetto, che non è mai stato tentato prima, ha una chiara ambizione: fornire entro il 2050 il 50% del fabbisogno energetico mondiale.

L'idea,  come riporta il New Scientist, è "semplice": si inizia con la costruzione di un piccolo numero di pannelli fotovoltaici direttamente nel deserto ed una volta che diventano operativi, si sfrutta una parte della loro energia per alimentare altre piccole fabbriche di produzione che faranno poi la stessa cosa. Una scelta, come dicono i ricercatori ,"innovativa e logica".

"L'energia che riceviamo dal sole -ha spiegato  Hideomi Koinuma dell'università di Tokyo- è circa 10.000 volte quella utilizzata oggi dall'umanità. Se solo potessimo utilizzarne lo 0,01% non saremmo mai a corto di energia, ma ne avremmo addirittura da buttare".

Una notizia davvero ottima che, qualora il progetto funzionasse, potrebbe rivoluzionare completamente il futuro sempre più in bilico del nostro pianeta. Ovviamente, come ogni grande innovazione,  le problematiche legate al Sahara breeder solar project non sono poche: innanzitutto deve riuscire a superare le difficoltà collegate all'enorme quantità di energia necessaria per estrarre silicio dalla sabbia per poi fare i conti con le criticità dei superconduttori per il trasporto dell'energia nel resto del mondo. Il piano infatti prevede l'utilizzo di superconduttori ad alta temperature che, per evitare un'elevata dispersione di energia nel tragitto, devono "viaggiare" a 240° C sotto zero.  Al problema dell'interramento dei cavi così si aggiunge l'alto costo degli impianti di refrigerazione ad azoto liquido.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).