Emma: «Io che mi ispiro a mia madre (e non solo)»

08 marzo 2011 
<p>Emma: «Io che mi ispiro a mia madre (e non solo)»</p>

Fresca del successo sanremese ottenuto insieme ai Modà (grazie al brano "Arriverà"), la giovane cantante leccese - diventata nota l'anno scorso vincendo il talent show "Amici" - ci ha raccontato qual è la sua idea di femminilità e di talento e chi, secondo lei, incarna un modello positivo di donna.

Nell'ultima puntata di "Annozero" hai ripetuto che tu sei una che mette la faccia: infatti, il 13 febbraio sei scesa in piazza per difendere la dignità delle donne (in occasione della manifestazione "Se non ora, quando?"). Per quali altre "buone cause" saresti disponibile, come dici tu, a mettere la faccia?
«Penso per i bambini. Mi sta a cuore il benessere di tutti, ovvio, ma se dovessi pensare a quelli per così dire più bisognosi di aiuto, mi vengono in mente, per esempio, quelli che si trovano negli ospedali, alle prese con le pene dell'inferno per colpa di malattie molto gravi. Quelli, per intenderci, che "vivono" lì con le loro mamme: mi farebbe piacere contribuire a creare per loro un ambiente accogliente. Però attenzione ad associare il discorso del "mettere la faccia" a quello delle "buone cause": non vorrei passare per una che vuole "apparire"! Anzi, spesso si può dare il proprio contributo o fare beneficenza rimanendo nell'ombra».

C'è una donna che per te rappresenta una sorta di modello positivo e da seguire?
«Certo, mia madre! Per la sua onestà, educazione e nobiltà d'animo, che l'hanno sempre contraddistinta sia in famiglia, sia al di fuori della nostra casa. E anche perché è una donna estremamente forte, che è stata in grado di fare molti sacrifici».

E un modello positivo di donna "famosa"?
«Madre Teresa di Calcutta. Nonostante quel corpicino così minuto, è stata estremamente attiva, operativa e combattiva. Un vero grande esempio…»

Cos'è per te la femminilità?
«Non è una questione di abbigliamento, bensì di eleganza d'animo».

Come si difende il talento davanti a chi insinua che è più facile avere successo quando si può contare sulla bellezza fisica?
«Come si difende? Perché, scusa, c'è da difendere l'evidenza? Secondo me parlano i fatti: il successo delle persone che puntano tutto sull'aspetto non dura. Se non lavori, se non hai una certa formazione - ma anche se non sei una persona educata e non fai attenzione ai tuoi gesti - non puoi entrare, né rimanere per davvero nel cuore della gente. Gli "occhietti belli", se non sono accompagnati da altro, e cioè da requisiti più profondi, alla lunga, stancano».

Si può essere dignitose e femminili al tempo stesso. Da questo punto di vista, quali sono i fiori all'occhiello del tuo guardaroba?
«Mi rimane difficile rispondere a questa domanda, perché io ho un look estremamente vario, dunque non riesco a parlare di capi che prediligo rispetto ad altri. Passo dal jeans largo a quello strettissimo, dalle scarpe da ginnastica a quelle con il tacco vertiginoso, dal maglione largo alla camicia aderente…»

Ultima domanda: il 15 marzo aprirai (a Milano) l'unica tappa italiana del tour di Taylor Swift, la famosa cantautrice statunitense : sei emozionata?
«Sì, ma se vuoi sapere cosa provo all'idea di vivere questa esperienza, ti dico che dovresti chiedermelo il giorno dopo, a fatto avvenuto. Ora non riesco proprio a immaginarlo...»

 

 

 

 

 

 

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
michela 69 mesi fa

bellissima intervista! Emma risponde sempre al meglio..grande!

francesca 69 mesi fa

finalmente una intervista bella ricca di spunti e mai banali..complimenti all'autrice alessandra celentano. detto questo..Emma the best..lei rende l'inetrvista interessante perchè risponde alle domande con naturalezza di chi le cose le pensa davvero..di chi non vuole solo apparire..di chi ha un animo grande..e lei è una di noi..è una ragazza qualsisasi che ha capito che la fama non è niente se non si hanno dei veri valori sotto a supportarla..sono felice di essermi appassionata ad una cantante come Emma!

andreea 69 mesi fa

Emma è una meravigliosa creatura. Le sue risposte come in ogni intervista sono interessanti, penso che riuscirei a leggere 150 pag di intervista se fossero con lei. Sono interessanti le sue interviste mentre quelle degli altri anche no!...

federica 69 mesi fa

Emma è Emma..che dire..è stupenda..una Donna con la D maiuscola,con sani principi e valori,una ragazza che ha fatto tanti sacrifici per riuscire a lavorare bene in questo campo,e tutti questi sacrifici sono stati ripagati..e ha una voce..una voce indescrivibile..un colpo all'anima,davvero!!!è vita.. E sono fiera di poter dire,sono una sua fan,o meglio,come chiama lei i fan,AMICI..io sono fiera di essere una sua ''amica'' <3 ti voglio bene cu tuttu lu core Leonessa

ptrizia 69 mesi fa

Bella intervista, belle domande, risposte interessanti.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).