Rachel Perry Welty:
l'arte dalle piccole cose

07 aprile 2011 
<p>Rachel Perry Welty:<br />
 l'arte dalle piccole cose</p>

Rachel Perry Welty usa come materia prima, per i suoi lavori, rifiuti tipici dei nostri tempi: ricevute, etichette adesive, fil di ferro plastificati, ma anche scarti virtuali quali aggiornamenti di Facebook, e-mail indesiderate, registrazioni di messaggi sbagliati in segreteria.

Questo materiale ossessivamente collezionato viene poi riutilizzato, creando tapezzerie optical su cui si stagliano immagini di donne coperte da grandi vestiti altrettanto policromatici.

Le sculture e le installazioni dell'artista americana si concentrano sui piccoli dettagli quotidiani, cercando di attirare l'attenzione del pubblico su elementi di scarto che normalmente passerebbero inosservati.

Usando Twitter come piattaforma ideale per le sue performance, Racher Perry Welty ha riportato la poesia nella trantran contemporaneo. La sua ultima mostra personale si intitola 24/7 e sarà al museo deCordova 8(Lincoln, Massachusetts) fino al 24 Aprile 2011.

 

>> Guarda anche QUANDO L'ARTE SPOSA LA TECNOLOGIA

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).