Mille Miglia: quando la corsa è donna

16 maggio 2011 
<p>Mille Miglia: quando la corsa è donna</p>

«La Mille Miglia? È bellissima ed emozionante. E ti prepara alla "prova costume"»: sono queste le parole con cui Laura Confalonieri ha descritto la straordinaria esperienza vissuta nei giorni scorsi insieme a Francesca Grimaldi.

Le due donne, entrambe giornaliste, hanno infatti partecipato alla Mille Miglia a bordo di una Porsche 356 A Speedster 1600 del 1956, vincendo per il terzo anno consecutivo la Coppa delle Dame, il premio dedicato al primo equipaggio tutto al femminile che raggiunge il traguardo.

«Siamo felicissime di aver vinto anche questa volta - ha raccontato Laura Confalonieri -, soprattutto perché gli equipaggi femminili erano 11, un numero superiore a quello degli scorsi anni, ed erano formati da donne estremamente brave e preparate».

I vincitori assoluti della Mille Miglia, ovvero il primo equipaggio che ha tagliato il nastro dell'arrivo, sono stati Giordano Mozzi e Stefania Biacca, marito e moglie.

Ma l'emozione della corsa che, arrivata alla sua 35esima edizione, continua ad appassionare tutto il mondo, non si limita solo alla vittoria. Anzi. «La Mille Miglia è un'esperienza fortissima - ha continuato la Confalonieri -. Io e Francesca siamo sempre stupite dall'affetto di tutte le persone che, nei 177 comuni che abbiamo attraversato, ci aspettano e ci accolgono sul percorso. La gara è seguita da tanti italiani e da moltissimi stranieri, che vengono in Italia con le loro auto d'epoca e seguono la Mille Miglia da bordo campo, ma con grande passione».

Certamente, percorrere 1600 chilometri in tre giorni, da Brescia a Roma e ritorno, con una macchina del 1956 non deve essere stato facile: «Altro che facile! - ha esclamato Laura -. È stato faticosissimo. Abbiamo trascorso 35 ore nell'abitacolo dell'auto, fermandoci solo per andare in bagno (molto velocemente!) e per dormire qualche manciata di ore. Non ci siamo fermate nemmeno per mangiare, perché non c'è tempo di indugiare o riposare. Certo un lato positivo c'è: ora siamo pronte ad indossare il bikini».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).