Un guardaroba fashion e green? Così!

20 maggio 2011 
<p>Un guardaroba fashion e green? Così!</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Essere fashioniste rispettando l'ambiente? Seguendo facili consigli si può! Il trucco, senza spendere un patrimonio per comprare abiti sartoriali di alta classe cuciti senza torcere un capello ad un albero, risiede in una gestione "intelligente" del proprio guardaroba. E' proprio dal vostro armadio che nasce (forse più indicato in questo caso, fiorisce) un impegno attivo per la salvaguardia del nostro pianeta.

Innanzitutto bisogna fare shopping seguendo una logica: farà bene alla salute psicofisica, ma l'acquisto d'impulso si rivela sempre una scelta sbagliata che lascia nell'armadio capi mai messi (e che probabilmente mai metterai).

Primo imperativo: fare ordine (almeno mentale) e comprare solo colori che ci donano e soprattutto ciò che può essere combinato ad indumenti già presenti nei cassetti.

Secondo. Ama i tuoi vestiti e prenditene cura. Farà ridere, ma è proprio così: evita di indossare i tuoi indumenti preferiti per casa o mentre controlli, magari, la pressione delle gomme del motorino ed invece cerca di imparare (per davvero) a mettere in pratica i consigli della nonna così, anziché lasciare nel limbo l'abito che tanto amavi,  potrai ricucire un bottone saltato o fargli l'orlo.

Terzo. Evita di lavare a secco e utilizza la lavatrice con criterio: esclusivamente a carico pieno, temperatura bassa (che tra l'altro in caso di errori non ti fa trovare simpatiche sorpresine ristrette) e scegli detergenti privi di fosfati e biodegradabili.

Quarto. Seguendo anche la moda del momento, compra abiti vintage e punta sull'usato: ridarai vita ad un bell'abito ed aiuterai l'ambiente limitando lo sfruttamento delle risorse naturali.

Quinto. Indossa sempre fibre organiche e non accontentarti mai dell'etichette che dicono "eco". Informarsi è basilare: molto spesso vengono spacciati per ecologici al 100% materiali che non lo sono, come per esempio buona parte del cotone "commerciale",  coltivato a forza di fertilizzanti e pesticidi chimici.

Sesto ed ultimo. Non buttare via tutto: se ti sei stufato e vuoi cambiare look o hai deciso di fare piazza pulita di tutti quei vestiti mai indossati che ti ha regalato tua cugina fingendosi personal-shopper,puoi donarli e rimetterli "in circolo". Che riciclare faccia bene è noto e perché allora non farlo anche con i propri abiti?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
luisairiense 65 mesi fa

Sono d'accordo nel prendersi cura degli abiti, cicire, lavare con cura , e non buttare nulla: Tutta la moda prima o poi ritorna

calzo36 67 mesi fa

lo faccio da una vita escluso l'ultimo punto xkè porto tutto qll ke nn metto + al mercatino dell'usato cioè le famose ormai catene di Mercantopoli cs io mi libero di qll ke nn voglio + e viene messo in gircolo il tt se dovessero rimanere alcuni pezzi io ho firmato la clausola(si firma ogni volta)ke doni in beneficenza...meglio di così!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).