Magie d'Oriente
nel Villaggio di Marco Polo

23 maggio 2011 
<p>Magie d'Oriente<br />
 nel Villaggio di Marco Polo</p>

Magia dell'Oriente, personaggi in costumi duecenteschi, atmosfere di culture lontane, da Venezia fino a Pechino, lungo la Via della Seta e la Mongolia del Gran Khan. È il Villaggio di Marco Polo, l'evento che da lunedì 23 a domenica 29 maggio trasforma il centro storico di Monforte d'Alba, in provincia di Cuneo, in un grande palcoscenico teatrale, soprattutto per i bambini, per rappresentare le avventure del viaggiatore e mercante veneziano Marco Polo narrate nel libro Il Milione.

Per sette giorni, i vicoli e le piazze del borgo antico, "Saracca" ospitano più di quaranta iniziative (a ingresso libero), tra cui spettacoli teatrali e di strada, animazioni, laboratori di musica, danza, arti visive, recitazione e canto.

Si può passeggiaree per via Shangdu e lungo via Taloqan, nella piazza Khanbaliq, tra le bancarelle del mercatino di oggettistica e antiquariato orientale.

Più di ottanta gigantografie artistiche, firmate da Cristina Làstrego (artista torinese, illustratrice e art director), rappresentano i vari episodi dei viaggi di Marco Polo e ogni mattina, all'ingresso del Villaggio, due attori, nelle vesti dell'esploratore veneziano e di Rustichello da Pisa, accolgono bambini e visitatori per guidarli alla vita del borgo.

Tutti i giorni della settimana, nel primo pomeriggio, l'Auditorium Horszowski ospita inoltre lo spettacolo Una storia di viaggio, per la regia e drammaturgia di Luigina Dagostino. In scena Claudio Dughera, Daniela Lascar, Claudia Martore.

La Compagnia Hulan, proveniente dalla Mongolia e formata da otto musiciste, ballerine, cantanti e contorsioniste che nei loro spettacoli si ispirano alla tradizione mongola, si esibisce ogni giorno. Da non perdere, sabato 28 e domenica 29 maggio   il concerto-spettacolo Zund (D'estate), sempre d'ispirazione popolare. E ancora, lo spettacolo di ombre cinesi e musica Urashimataro il pescatore, della Compagnia Lalumada, duo composto dalla marionettista svizzera Véronique Andrin e dal fotografo italiano Ivan Citelli. All'osteria La Salita ci si può infine avvicinare ai profumi e ai sapori dei Paesi del Levante, con la serata di cibo orientale in programma per venerdì 27 maggio.

Tutte le iniziative in programma al Villaggio di Marco Polo sono a ingresso gratuito. Info www.fondazionebottarilattes.it, tel 0173789282.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).