Pronti alla Sfida dei re sulla scacchiera animata?

25 maggio 2011 
<p>Pronti alla Sfida dei re sulla scacchiera animata?</p>

Pronti alla "Sfida dei re"? Giovedì (26 maggio) dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19, piazza Vittorio e i giardini Nicola Calipari, a Roma, si trasformeranno in una gigantesca scacchiera animata.

E' un'idea del Servizio didattico del Museo Nazionale d'Arte Orientale Tucci e della Commissione Intercultura dell'Istituto comprensivo Manin, per favorire il dialogo interculturale attraverso la conoscenza delle civiltà straniere.

Hanno contribuito i volontari dell'associazione "Focus - Casa dei Diritti Sociali", che organizza "La mossa del cavallo", un torneo internazionale di scacchi per i diritti umani e la cittadinanza interculturale.

Giocare sarà un modo per conoscersi. Questo è l'obiettivo degli organizzatori. Gli scacchi sono un linguaggio universale, un canale di comunicazione che non conosce confini, e nel quale possono incontrarsi diversità culturali, sociali e etniche, che finiscono per fondersi e apprezzarsi nell'evoluzione del gioco.

Saranno mostrate le partite "Immortale", giocata il 21 giugno 1851 a Londra da Adolf Anderssen e Lionel Kieseritzky, e "Sempreverde", tra Adold Anderssen e Jean Dufresne, del 1852.
In piazza, tanti tavoli ospiteranno altri giocatori impegnati nel torneo.

L'iniziativa è rivolta soprattutto agli abitanti dell'Esquilino, la parte di Roma che, più di tutte le altre, si confronta ogni giorno con modi di pensare, tradizioni e lingue differenti, e agli stranieri, sempre più numerosi, perché tutti trovino nella piazza un punto di incontro e riferimento.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).