Porte Aperte alla scuola di Baricco

06 giugno 2011 
<p>Porte Aperte alla scuola di Baricco</p>

Volete sentire quale aria si respira nella Scuola Holden, fondata da Alessandro Baricco per insegnare la scrittura creativa? Domani (7 giugno) è il momento di Porte Aperte, la giornata dedicata a chi vuole avvicinarsi a questo mondo o, semplicemente, curiosare.

In programma lezioni gratuite, condotte da tre professionisti della narrazione: gli scrittori Luca Ricci e Paolo Giordano e il regista, produttore cinematografico e sceneggiatore Marco Martani. L'obiettivo delle lezioni (che si terranno dal mattino al pomeriggio) è spiegare quali sono i meccanismi del mercato editoriale e cinematografico e come muoversi in questo mondo, attraverso l'esperienza diretta di chi già ci lavora (e con successo).

Per partecipare basta andare in corso Dante 118, a Torino, e prendere posto (fino ad esaurimento!). Durante Porte Aperte è l'occasione per visitare la mostra "Occhi sulla città", che rimane allestita fino a fine giugno, ed è stata organizzata dagli studenti della Scuola Holden insieme agli allievi dell'Istituto Europeo di Design di Torino. È un'esposizione di parole e immagini attraverso cui gli allievi delle due scuole hanno raccontato la città di Torino.

I DOCENTI E GLI ORARI DELLE LEZIONI
Luca Ricci, scrittore e drammaturgo, autore di "Come scrivere un best seller in 57 giorni". Lezione dalle 10 alle 11,30.
Paolo Giordano, vincitore del Premio Strega con il romanzo "La solitudine dei numeri primi", da cui è stato tratto l'omonimo film nel 2007. Lezione dalle 11,45 alle 13,15.
Marco Martani, regista e sceneggiatore, ed anche uno dei fondatori della casa di produzione cinematografica Wildside, vincitore del David di Donatello come miglior regista esordiente per "Cemento armato, 2007", autore di tante sceneggiature cinematografiche, come "Amici miei - come tutto ebbe inizio", "Femmine contro maschi", "Maschi contro femmine". Lezione dalle 14,30 alle 16,30.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).