Ciclonudisti a Torino (per l'ambiente)

10 giugno 2011 
<p>Ciclonudisti a Torino (per l'ambiente)</p>
PHOTO LAPRESSE

Per salvare l'ambiente, tutti nudi in bicicletta l'11 giugno… anche quest'anno molte città in tutto il mondo diventano teatro della manifestazione World Naked Bike Ride, l'originale corsa su due ruote in cui si partecipa completamente senza vestiti.

L'idea che spinge da anni questa iniziativa è semplice: sensibilizzare il pubblico sui problemi ambientali legati all'inquinamento e allo smog, dicendo basta alla dipendenza dal petrolio e dalle automobili, a favore di una modalità di trasporto più sana che faccia bene sia al Pianeta sia ai suoi abitanti. Ma non solo. Quest'anno tra i motivi che spingono i ciclisti a partecipare all'iniziativa c'è anche il "no al nucleare", tema ritornato alla ribalta in tutto il mondo dopo la catastrofe della centrale di Fukushima in Giappone.

Tra le numerose città dove si possono incontrare gli ambientalisti in desabillé ci sono New York, Città del Messico, Amsterdam ed Exeter in Inghilterra. Anche l'Italia non si tira indietro e l'appuntamento nostrano è a Torino dove, per il secondo anno consecutivo, punto di partenza è il Parco del Valentino.

Particolare obiettivo della manifestazione italiana è anche la promozione della campagna per il referendum del 12 giugno sull'acqua pubblica, nucleare e pubblico impedimento. «Come l'anno scorso invitiamo bambini, giovani, adulti e anziani a spogliarsi e sfilare con mezzi ecologici di trasporto - hanno affermato gli organizzatori italiani -  è una manifestazione libera, unita, colorata e divertente contro l'inquinamento e  lo stile di vita dipendente dal petrolio e della tecnologia: venite e promuovete così la mobilità a emissioni zero e lo sviluppo delle energie rinnovabili!».

 

Link: http://www.worldnakedbikeride.org/

 

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).