Gli incontri fotografici di Arles

14 luglio 2011 
<p>Gli incontri fotografici di Arles</p>

La decima edizione del Festival di Fotografia di Arles è cresciuta: dai 3.000 metri quadri iniziali di spazio espositivo, si è passati a ben 15.000 metri quadri con eventi in cartellone fino al 18 settembre 2011. In esposizione ci sono i più importanti fotografi del momento.

Il programma si incentra sul Messico e Republic è la mostra che presenta un documentario fotografico sulla Rivoluzione Messicana del 1910 con artisti del calibro di Graciela Iturbide, Gabriel Figueroa e Enrique Metinides.

Diretto da François Hébel, invece Manifestos dichiara attraverso From Here On (da qui in avanti), un testo radicale scritto da cinque curatori Clément Chéroux, Joan Fontcuberta, Erik Kessels, Martin Parr, Joachim Schmid, un profondo cambiamento nei metodi fotografici, introducendo così 36 artisti che usano i nuovi media in modo creativo, tra cui Chris Marker, Wang Qingsong e JR.

Documents è la rassegna che presenta al pubblico il grande foto-giornalismo con nomi quali Robert Capa, e molti progetti speciali tra cui l'esposizione di scatti dagli archivi del New York Times Magazine.

Points of View è il progetto curato da Simon Baker, Chris Boot, Le Point du Jour, Sam Stourdzé e Artur Walther, che attraverso Discovery Award hanno selezionato quindici fotografi recentemente scoperti, dando al migliore un premio i 25.000 oltre alla possibilità di esporre all'inaugurazione del Festival.

Infine Has-Been or Up-And-Coming è il fuori salone, ovvero la sezione dedicata a fotografi amatoriali e studenti, che in qualche modo portano una ventata di novità al Festival. Da segnalare inoltre il manifesto dei Rencontres d'Arles di Michel Bouvet che ha scatenato la curiosità del pubblico e che ha dato una mascotte a questa edizione del Festival.

Per tutte le info sull Festival di Fotografia di Arles e su mostre ed eventi satellite: Rencontres-arles.com

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).