Addio al grande pittore Lucian Freud

22 luglio 2011 
<p>Addio al grande pittore Lucian Freud</p>
PHOTO GETTY IMAGES

«Viveva per dipingere e ha dipinto fino agli ultimi giorni della sua vita». È con queste parole che giovedì sera il gallerista londinese William Acquavella ha ricordato il grande pittore Lucian Freud dopo averne annunciato la morte.

L'artista, 88 anni, si è spento a Londra, nella sua abitazione, dopo una breve malattia. È noto in tutto il mondo per le sue opere di un realismo di stampo neo-espressionista, lavori che hanno contribuito a ridefinire l'arte figurativa contemporanea. I suoi ritratti, i nudi di donna, i volti dei suoi personaggi (spesso parenti, amici, figli del pittore), sono diventati così celebri da valere diverse decine di milioni di dollari.

Nel 2012, in occasione delle Olimpiadi londinesi, è prevista una grande mostra retrospettiva dedicata alla sua carriera e alle sue opere.

Lucian Freud, nipote di Sigmund, è nato a Berlino nel 1922, ma ha trascorso gran parte della sua vita a Londra, prendendo la nazionalità britannica. Lasciò infatti la Germania non appena Hitler salì al potere e nel 1933 si trasferì a Londra con i genitori. Si è sposato due volte (la prima con la figlia dello scultore Jacob Epstein e la seconda con lady Caroline Vlackwood) e ha molti figli, legittimi e illegittimi. Alcuni, ma sembra davvero un'esagerazione, gliene attribuiscono una quarantina.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Giovanna 65 mesi fa

grandissimo

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).