Addio ad Agota Kristof, autrice della «Trilogia della città di K»

27 luglio 2011 
<p>Addio ad Agota Kristof, autrice della «Trilogia della città di
K»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La scrittrice ungherese Agota Kristof è morta questa mattina a Neuchâtel, in Svizzera, all'età di 76 anni. È famosa in tutto il mondo per il capolavoro Trilogia della città di K, una raccolta di tre romanzi (Il grande quaderno, La prova e La terza menzogna) che è stata tradotta in oltre trenta Paesi.

Nata nel 1935 a Csikvánd, un piccolo villaggio dell'Ungheria nordoccidentale, la Kristof si era trasferita in Svizzera con il marito e i figli nel 1956, dopo la repressione dei moti di Budapest e l'invasione dell'Armata Rossa. Nei romanzi della Trilogia delle città di K, scritti in francese e pubblicati in Italia da Einaudi, si riflettono appunto le tragiche vicende storiche dell'occupazione dell'Ungheria.

Agota Kristof ha scritto diversi altri libri: La chiave dell'ascensore, L'ora grigia, La vendetta, L'analfabeta. Dal suo romanzo Ieri è stato tratto il film Brucio nel vento di Silvio Soldini.

Con la morte della scrittrice ungherese, la letteratura europea contemporanea perde una delle sue voci più importanti.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).