Mini-corso di rammendo invisibile

28 luglio 2011 
<p>Mini-corso di rammendo invisibile</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Prendi una maglietta un po' consunta e molto amata, e un uomo che non vuole separarsene (va bene anche se è una donna, l'essenziale è l'amore). La maglietta ha l'orlo un po' scucito, ma voi la volete salvare senza ricorrere alla macchina da cucire, che non avete: come si fa? Ecco un mini-tutorial di rammendo.

Come prima cosa: stira la maglietta, in modo che l'orlo scucito sia piegato correttamente nella posizione che dovrebbe avere se fosse cucito. Prendi ago e del filo sottile, di una tinta vicina a quella del capo da ricucire (non serve che sia identica, il rammendo non si vede all'esterno) e fai il classico nodo in fondo al filo.

Infila l'ago in modo da catturare la parte superiore dell'orlo scucito e agganciare poche fibre del tessuto sottostante. Attenzione: non affondare l'ago in modo che esca dall'altra parte, tieniti in superficie. Bastano pochi fili perché il bordo tenga comunque.

(Nota metodologica: mia madre raccomanda di usare il ditale. Io non ce l'ho e comunque mi ha sempre dato fastidio, per cui ogni tanto mi buco le dita. Sono ancora viva e non in coma in mezzo a un bosco, per cui tutto bene.)

Procedi facendo punti molto piccoli e senza tirare troppo il filo, in modo che il tessuto non si contragga. Cuci tutto l'orlo fino all'angolo e fissa con un paio di punti dati dove la tela è più spessa.

Ecco fatto l'orlo.

Ma oh! Questa maglia ha un buco! Orrore! Come facciamo a ripararlo?

Se il buco è piccolo, il lavoro è abbastanza semplice e molto simile a quello dell'orlo. Bisogna infilare l'ago tenendolo "piatto" e badare a prendere solo le fibre del tessuto più resistenti. Stringere poco, come sopra, fino a richiudere il buco: alla fine, un bel colpo di ferro da stiro per "spianare" la cucitura, e via: fatto!

Contro il consumismo, per la sostenibilità: rammenda anche tu!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lellen. 65 mesi fa

Io rammendo ogni tanto ma a metà dell'opera perdo la pazienza! così ottengo dei bei punti all'inizio e una catastrofe alla fine. :D

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).