Una Lamborghini da guardare (ma non da guidare)

01 agosto 2011 
<p>Una Lamborghini da guardare (ma non da guidare)</p>

Spendereste quasi 1,8 milioni di sterline (ovvero, 2,1 milioni di euro) per l'auto più cara del mondo ma che non può circolare per strada? Portafoglio permettendo, il buon senso direbbe di no, anche se la vettura in questione è la Lamborghini Sesto Elemento: un fulmine in fibra di carbonio (da qui il nome, tavola degli elementi alla mano) che pesa meno di una tonnellata (e 550 kg meno di una Gallardo o 850 meno di una Bugatti Veyron Super Sport), capace di passare da 0 a 100 in meno di 2 secondi e mezzo e di raggiungere una velocità massima di oltre 320 chilometri all'ora.

Eppure le 20 auto che verranno messe sul mercato a partire dal prossimo ottobre, dopo la presentazione del prototipo al Salone di Parigi dell'anno scorso, finiranno sold-out nel giro di pochi giorni, a dar retta agli esperti del settore come Mark Tisshaw di Autocar, che la definisce una fantastica vetrina tecnica.

E proprio l'eccezionale velocità, garantita da un motore V10 da 5,2 litri in grado di sviluppare una potenza di 600 cavalli , diventa però il limite stesso della Sesto Elemento, perché per garantire queste fantastiche prestazioni è stato necessario aggirare le tradizionali misure di sicurezza richieste ad una supercar per poter viaggiare su strada.

Di fatto, dunque, questo gioiello della casa di motori italiana è destinata al solo utilizzo su pista, anche se il prezzo proibitivo la trasforma più che altro in un vero e proprio giocattolo per miliardari.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).