Frigorifero? No grazie!

19 agosto 2011 

"Salvate il cibo dal frigorifero" è un progetto che fa sorridere e stuzzica la fantasia di tutti quelli che hanno avuto una nonna, oppure un giardino, o semplicemente sono meticolosi curatori di terrazzi e balconi a Milano. Perché Jihyun Ryou, una giovane designer e scrittrice di Eindhoven, ha deciso di riavvicinare le persone ai cibi freschi: come Susanne Freidberg sostiene che il frigorifero ABBIA radicalmente modificato la nostra relazione con il cibo in generale, e non necessariamente in meglio.

Naturalmente tutti ormai posseggono un frigo e l'idea di vivere senza sembra ai limiti della realtà - ma questa giovane designer presenta delle semplici e pratiche alternative per la conservazione dei cibi, soluzioni ingegnose e divertenti, che possono essere praticate da tutti.  Ha infatti disegnato dei pensili che permettono di conservare frutta, verdura e spezie in un modo che ci sembrerà nuovo, ma in realtà è antico.

Jihyun racconta che: «Attraverso la ricerca della situazione attuale della conservazione dei cibi, ho capito che affidiamo tutta la responsibilità del nostro cibo alla tecnologia, al frigorifero. Non osserviamo più il cibo e non sappiamo più come trattarlo».

La ricerca di questa designer «nasce dalla tradizione orale e la conoscenza accumulata attraverso l'esperienza, tramandata a voce. Con un focus sulla conservazione dei cibi cerca una strada possibile per portare quella conoscenza nella vita di tutti i giorni».

Per esempio sapete che se conservate insieme mele e patate, l'etilene prodotto dalle prime conserva le seconde? Oppure che le uova una volta erano un prodotto stagionale, e stando in frigo assorbono gli odori di tutti i cibi circostanti?

O che per controllare se un uovo è fresco e può essere mangiato è sufficiente metterlo in un bicchiere d'acqua e vedere se va a fondo?

I complementi che la Ryou ha disegnato per aiutarci a cambiare il nostro attuale rapporto con il cibo (o la nostra dipendenza dal frigo), rendono ancora più piacevole questo esperimento: dalle mensole per tenere le spezie asciutte con il porta riso incorporato a quelle per conservare la verdura annaffiandola senza spostarla,  fino alla vaschetta di sabbia e legno per "verdure verticali" (perchè messe nella loro naturale condizione di crescita durano molto più a lungo).

Grandi e piccini saranno capaci di stupirsi di fronte a un uovo che affonda nell'acqua o di fronte alle grate carote che non dovranno più stare coricate senza ciuffo, nell'ultimo cassetto in fondo.


 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
alegnocca 65 mesi fa

Adoroooo questi pensili!!! E bisogna tenere le verdure in verticale? Faranno un frigo con comparti appositi ;-) http://mammagnocca.style.it/

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).