Nives e Romano tornano sulle loro amate montagne

19 agosto 2011 
<p>Nives e Romano tornano sulle loro amate montagne</p>

Hanno imparato insieme l'arte della fuga, Nives Meroi e Romano Benet. Anche se per la celebre coppia di alpinisti fuggire ha sempre significato salire sul tetto del mondo, ammirando lo sconfinato panorama da uno degli undici Ottomila che hanno conquistato in coppia.

Poi la lunga malattia di Romano, che per due anni costringe ad altri viaggi, quelli verso la clinica ematologica dell'Università di Udine, mentre il sogno di Nives di raggiungere le 14 vette più alte del mondo (sarebbe la prima donna a riuscirci) si infrange per amore, dinnanzi al doppio trapianto di midollo che deve subire il marito.

«Dopo undici cime salite gomito a gomito - ha raccontato la Meroi agli alpinisti del meeting Il mistero dei monti, in svolgimento vicino Madonna di Campiglio - come potevo fare la dodicesima senza mio marito? Noi ci siamo sempre aiutati e crediamo che l'amore, così come le grandi amicizie, debba sempre reggersi su principi di mutualità reciproca, così ho capito subito che dovevo conquistare il mio record nella vita».

«Io e Nives crediamo nella purezza dello stile alpino - ha spiegato Benet - e malgrado adesso vincano la spettacolarizzazione e gli sponsor, noi continueremo a muoverci coi nostri tempi, ascoltando i rumori della natura, consapevoli della nostra libertà di scegliere se andare avanti o tornare indietro».

Una libertà che riassaporeranno il prossimo ottobre, quando Nives (che compirà 50 anni a settembre) e Romano torneranno alle loro amate scalate. Obiettivo, Mera Peak, sull'Himalaya: 6.476 metri per celebrare il loro amore, che dura da un quarto di secolo, e sentirsi «di nuovo normali».

 

>> Leggi anche l'intervista Nives Meroi, la donna che abbraccia le montagne

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).