Cosa me ne faccio di un tablet?
Rispondono le Girl Geek

17 ottobre 2011 

Tablet e smartphone: belli (e costosi) sono belli (e costosi), ma a cosa servono? O meglio, come cambiano e migliorano il nostro quotidiano? Alla domanda hanno provato a rispondere le Girl Geek Milano, gruppo di donne appassionate di tecnologia che periodicamente organizza cene con dibattiti e presentazioni annessi.

Incisivo ed esauriente l'intervento della community manager Aurora Ghini: in 20 minuti di metropolitana, grazie ai gingilli in esame, si può iniziare a scaricare e smistare il materiale che servirà durante la giornata lavorativa e lasciarsi andare ad attività ludiche come lo shopping online e l'interazione sui social network. Un vero e proprio regalo temporale che solo i dispositivi sempre connessi alla Rete e dotati di applicazioni specifiche possono concedere.

A proposito di device e app, durante la serata è intervenuta Samsung, portando in dote alcune delle sue ultime uscite, fra le quali l'attesissimo (e bellissimo-costosissimo) smartphone dotato di pennino Note. Il tablet di punta, rivale giurato dell'iPad, è il Galaxy da 10.1 pollici e la ricetta proposta dalla casa coreana è ricca di gustose portate: acquistandolo si ottiene un anno di abbonamento alle applicazioni di Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport, tre film della web-tv di Fastweb Chili e una guida turistica di Parigi. Soluzioni che aggiunte ai giochi, in altissima definizione, alle app per intrattenere i più piccoli e ai programmi dedicati al lavoro rendono la tavoletta caratterizzata da sistema operativo Android una compagna inseparabile.

Rimanendo in casa Android e prendendo in considerazione anche gli altri marchi sui quali sale a bordo (Htc, Lg, ecc), Sara Rosso - fra le fondatrici del gruppo Girl Geek Dinners milano - ha proposto un'interessante carrellata delle app irrinunciabili. Citiamo: Evernote per prendere appunti, Evernote Voice per farlo con la voce, Remember the Milk per avere sempre sotto controllo la lista delle cose da fare, Google Docs per editare e modificare documenti, Whatsapp per inviare sms gratuitamente (Samsung sta lanciando l'equivalente ChatOn), TripAdvisor per informarsi prima di iniziare un viaggio, Android Agenda Widget per non dimenticare gli appuntamenti, Pomodroido (geniale) per aiutare la concentrazione, Dropbox per condividere file (date un'occhiata anche al sito), e Camcard lite, scherzetto che permette di salvare i dati di un biglietto da visita dopo averlo fotografato. La maggior parte di queste app, per chi ha iPhone o iPad, è disponibile anche per la Mela.

Debutterà sul negozio online Android a breve, si parla di giorni, un'applicazione dedicata alla comparazione prezzi dei prodotti presenti nei supermercati. Come ha spiegato alle donne tecnologiche meneghine Barbara Labate, Risparmio Super (c'è anche il sito) trova i punti vendita più vicini a te, individua quelli più economici - per singolo prodotto - e e ti permette una volta all'interno di accedere a sconti e promozioni attraverso il codice a barre.

Anche le Girl Geek, ovviamente, si stanno attrezzando per essere presenti sugli smartphone e la programmatrice Marinella Scarico ha iniziato a togliere il velo all'applicazione che debutterà nel periodo natalizio.

>> GUARDA ANCHE SMARTPHONE, SMART LIFE

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
stefania 64 mesi fa

io , per esempio, in questo momento sto leggendo l'articolo dal mio tablet :)

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).